Menu Chiudi

Pasta italiana al 100% fatta esclusivamente con grano italiano: le marche

pasta italiana fatta con grano italiano marche

Se la marca della pasta è italiana non è detto che il grano per produrla lo sia. La pasta prodotta con semola di grano 100% italiano sembra ormai essere una rarità.Eppure non è proprio così, ci sono diverse aziende che utilizzano solo semola italiana per produrre la propria pasta.

Il motivo per cui la pasta 100% italiana è poco presente sugli scaffali di molti supermercati è che questi ultimi  tendono a penalizzare le marche produttrici di pasta 100% italiana, preferendo la quantità alla qualità.
Ciò accade perchè la pasta italiana viene loro fornita a prezzi più alti rispetto a quella prodotta con il grano proveniente da altri paesi, dati gli elevati costi di produzione, lavorazione e alla tassazione locale.

Quindi la “ricarica” che è possibile effettuare su un prodotto 100% italiano è minore, se si vuole applicare un prezzo al dettaglio abbastanza concorrenziale con il fine di riuscire a venderne il più possibile.
Secondo il famosissimo sito dedicato al cibo Il Fatto Alimentare, l’unica marca di pasta pregiata 100% italiana ben distribuita sul nostro mercato , e quindi quasi sempre presente, se pur in minore quantità, sugli scaffali dei supermercati ed alimentari italiani, è la Voiello.

Sono però presenti in alcuni casi altre marche di pasta pregiata prodotta con grano 100%italiano, venduta a prezzi abbastanza concorrenziali, che spesso sfugge alla nostra vista, non attira la nostra attenzione perchè non famosa e poco pubblicizzata, ma comunque di altissima qualità.
Vi mostriamo di seguito la lista completa pubblicata dal Fatto Alimentare:

– Afeltra,
– Alce nero,
– ViviVerde e FiorFiore (Coop),
– Felicetti Monograno e Grano duro biologico,

– Floriddia,
– Gentile Pastificio Gragnano,
– Ghigi,
– Girolomoni,

– Grano Armando,
– Dedicato e Linea biologica (Granoro),
– Iris,
– Liguori,

– Palandri,
– Jolly,
– Pastificio dei Campi Gragnano,

– Sgambaro,
– Valle del Grano,
– Verrigni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *