Menu Chiudi

Bonus spesa da 600€ per acquistare alimenti gratis, bisogna affrettarsi

Il bonus spesa consiste in buoni stanziati dal governo, richiedibili presso i propri comuni di residenza, che possono ammontare fino a 600€ a famiglia.
Sono ancora disponibili i buoni spesa stanziati dal governo Draghi tramite il decreto Sostegni Bis. La scadenza però è a breve, quindi bisogna affrettarsi per ottenerli. Vediamo come richiederli.

Banco ortofrutta supermercato
Foto pixabay.com

Con il decreto Sostegni Bis, il governo Draghi ha stanziato 500 milioni di euro per aiutare le famiglie in difficoltà nell’acquisto dei beni alimentari di prima necessità. I fondi sono stati distribuiti in tutti i comuni italiani in base al numero di abitanti, più cittadini maggiore aliquota.

A quanto ammontano i buoni spesa

I buoni spesa possono arrivare fino a 600€ a famiglia, e sono disponibili fino ad esaurimento fondi. L’importo del buono viene deciso autonomamente dai comuni e valutato caso per caso in base a requisiti stabiliti nel bando.

La modalità di assegnazione, ossia i requisiti che bisogna possedere per ricevere i buoni, sono anch’esse a discrezione delle amministrazioni comunali. dovrebbero individuare loro le famiglie a cui andrebbero erogati.
I cittadini informati su questa opportunità non sono molti, per questo motivo molti buoni in giro per l’Italia non sono stati ritirati, e quindi sono ancora disponibili.

La disponibilità però non durerà per molto, ci sono infatti delle scadenze da rispettare, a discrezione di ogni singolo comune. Ogni comune ha fissato una data dopo la quale non erogherà più i buoni. Per controllare se nel vostro comune di residenza ci sono ancora buoni spesa disponibili, si può controllare online il portale oppure recarsi direttamente in sede.

Come si utilizzano

I buoni vanno utilizzati solo ed esclusivamente per l’acquisto di:

  • generi alimentari;
  • medicinali;
  • prodotti per il corpo;
  • altri beni di prima necessità.

Il bonus spesa è ancora disponibile in molti comuni, ma non per molto. Affrettatevi!

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *