Menu Chiudi

Sfruttare il campo magnetico delle calamite per creare energia, come creare un motore magnetico

Il motore magnetico funziona grazie alla repulsione tra poli opposti di diversi magneti.Può essere collegato ad un generatore di energia. Vediamo come costruirlo.

motore magnetico energia gratis

Esiste energia pulita per il nostro pianeta, gratis ed infinita. Da moltissimi anni l’essere umano ha scoperto che il magnete (calamita) è un metallo in grado di generare energia.
Cominciamo col mostrarvi di seguito un video tutorial per costruire un semplice motore magnetico primordiale, che ci rende l’idea del suo funzionamento per poi passare a prototipi più complessi.

Il motore magnetico è stato realizzato dall’inventore e sperimentatore scienziato turco Muammer Yildiz, dopo 33 anni di studi sul magnetismo e 44 prototipi di motori funzionanti con la forza di soli magneti permanenti.
Per i profani in assoluto, vuol dire che questo motore non usa nessun combustibile per girare, ma la forza attrattiva e repulsiva di semplici magneti.

Il segreto del funzionamento di questo motore dovrebbe risiedere nel design dello stesso, cioè nel modo in cui sono disposti i magneti sul rotore e in contrapposizione sullo statore, la parte esterna e immobile del motore.
La durata dei magneti di attuale fabbricazione, quelli al neodimio ad esempio, è davvero lunga, si parla di decenni, basti pensare agli altoparlanti che funzionano grazie ad un  magnete e che, a meno che non venga “bruciato” l’avvolgimento di rame, possono suonare bene per 20-30 anni e tuttavia alla fine della loro vita il magnete sarebbe ancora quasi totalmente “carico”.

Ebbene Muammer Yildiz nel corso degli anni ha prodotto vari modelli di questi motori, che in realtà sono quindi, non utilizzando nessun tipo di energia, dei veri e propri generatori di movimento rotatorio, che può quindi essere convertito in corrente elettrica facilmente, utilizzando un alternatore direttamente connesso ad esso.
La potenza dei prototipi finora costruiti va da 1  a 2 kw e nel passato l’inventore ha mostrando già il suo motore e condotto vari test rintracciabili on line, tuttavia nei prossimi giorni dovrebbe partire  un test definitivamente accademico che verrà condotto per 30 giorni consecutivi in una università europea non meglio specificata.
Nel brevissimo video girato il 17 gennaio 2013 si vede perfettamente come il motore viene fatto partire, funziona e poi viene arrestato.

Questo filamatino è stato girato dal Dr Ward van der Houwen che, dai Paesi Bassi, una volta saputo del test ufficiale in partenza, ha deciso di armare una troupe e costruire un documentario da mostrare al mondo intero, anche per verificare di prima mano, producendo un video-documento incontrovertibile che narrerà inoltre la storia dell’inventore e il percorso personale di Muammer Yildiz.

I dettagli finora certi si leggono da una breve missiva di Halil, aiutante e socio nel progetto di divulgazione:
” L’università sta preparando una camera isolata dove un solo motore verrà testato, ma Mr. Yildiz ne ha preparati due.
Gli strumenti che verranno possibilmente usati in fase di test sono un altrenatore, una dinamo, batteriem riscaldatore elettrico, lampade, misuratore di coppia Misuratore di giri, dinamometro e altro.

Mr. YILDIZ intende dimostrare che può tenere la velocità costante o controllarla + o – e può anche controllare la potenza + o -.
Al momento non abbiamo bisogno di nulla, solo di Preghiere per la Gente!
Personalmente ho un obbiettivo: un sito web con tutti i contenuti tradotti in tutti i linguaggi del mondo, dai loro madrelingua, in maniera corretta. Per gli uomini di affari capire e scrivere in inglese o tradurlo, potrebbe non essere un problema, ma per la gente che non parla un linguaggio straniero, voglio davvero farlo.

Anche per i portatori di handicap, ho bisogno di supporto, per aiutarli a seguire gli eventi, perché una delle mire del BSMH PROJECT (il progetto di sviluppo in fase di business plan) è di aiutare i portatori di handicap, gli anziani e i bambini nelle loro vite quotidiane.
Questo è un progetto umanitario. Non personale, ma globale. Non è solo commerciale.

In conclusione, a riprova del fatto che nel mondo ci sono molte persone che stanno replicando questi esperimenti, vi propongo il  Motore Magnetico Argentino TORIAN 3,
definitivamente molto più rudimentale, ma comunque visibilmente funzionante. Il mondo adesso deve sapere se un nuovo e diverso futuro è davvero alle porte oppure no e se queste invenzioni sono tutte bufale oppure no: verificare per credere! Grazie ad Allan Sterling per l’importante lavoro informativo che svolge e ai quanti condivideranno questo articolo presso i loro contatti contribuendo con un semplice gesto alla
divulgazione

Di Emanuele Nusca

Condividi su :

3 commenti

  1. giorgio

    ciao a tuti io lo trattato con i cinesi la macchina che produce energia elettrica da magneti , vogliono una azienda che faccia un contratto di vendita per territorio italiano , si va in fabbrica fanno vedere tutto e volevano 1 anno fa 100.000 euro davano esclusiva in Italia , ti mandano lore le macchine o dopo i primi mesi lo puoi assemblare tu in Italia .

    Lo avevo passato a una azienda che andasse a vedere poi con il covid si sono fermati..

    in america lo fanno diciamo più grezzo solo un “motore” blocco senza schede elettroniche , se vuoi lo mandano da montare , anno scorso costava 10.000 dollari (un gruppo di ingenieri giovani ) che studiano progettano e lo fanno, hanno altre cose : Creative Scenze

    ciao Giorgio

    giorgiobeltrami@virgilio.it

  2. antonio

    sarei interessato a questo argomento ho il progetto per un risparmio energetico totale casalingo (luce e gas) a basso costo cerco un finanziatore con le spalle robuste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *