Menu Chiudi

Inps: quando si va in pensione a 780 euro al mese senza contributi versati

Esistono alcuni casi in cui l’Inps eroga una pensione anche senza il requisito minimo di 20 anni di contributi richiesto.

Pensionati INPS
Pensionati INPS (foto pixabay.com)

Sono molti i nuclei familiari in cui nessuno dei componenti ha raggiunto il requisito minimo contributivo per accedere ad una minima pensione Inps. Questo può accedere a causa di molti fattori, primo fra tutti il precariato, che non garantisce una continuità lavorativa tale da poter maturare i requisiti richiesti.
Ci sono casi in cui tutti i componenti di un nucleo familiare sono andati incontro a tali difficoltà nella vita, e per questo non riescono a maturare il diritto ad una anzianità dignitosa, ossia percepire una pensione.

Questi sono casi specifici che provocano un profondo disagio economico, sui quali l’Inps interviene in via straordinaria erogando un assegno temporaneo di 780 euro al mese per un periodo limitato di 18 mesi, ma che può essere rinnovato. Anche se per un solo periodo, si tratta di un aiuto di non poco conto, considerando che queste famiglie non hanno alcuna fonte di reddito. Vediamo in dettaglio di cosa si tratta.

La pensione Inps per chi non ha versato contributi

Purtroppo sono molti coloro che, arrivati all’età pensionabile di 67 anni, non hanno raggiunto nemmeno la contribuzione minima per maturare il diritto ad una pensione dignitosa. Per questo l’Inps, tramite una agevolazione, tende a venire incontro a questi casi di povertà estrema.
Il provvedimento è stato studiato appositamente per venire incontro ai nuclei familiari disagiati ed è denominato pensione di cittadinanza.

Come sopra specificato verrà erogata per 18 mesi, può essere rinnovata, e il suo ammontare varia in base al reddito. Il requisito fondamentali per accedere all’agevolazione sono i seguenti:

  • il reddito Isee annuale dell’intero nucleo familiare deve essere inferiore a 9.360 euro;
  • possedere un patrimonio immobiliare inferiore ai 30.000 euro, ad eccezione della casa in cui si vive;
  • almeno uno dei componenti del nucleo familiare deve avere una età superiore ai 67 anni.

Se non si rientra nei requisiti richiesti, esiste un altro assegno di tipo assistenziale per coloro che si trovano in una situazione di disagio economico in età Avanzata: l’assegno sociale.
In un recente articolo ad esempio vi ho già parlato dell’assegno sociale INPS per le casalinghe che non hanno versato contributi

Come fare domanda per la pensione di cittadinanza all’Inps

Gli over 67 che possiedono i requisiti per ottenere la pensione di cittadinanza devono presentare domanda in una delle tre modalità previste:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

1 Comment

  1. Avatar
    Annaemma

    Io compio 67 anni a luglio 2022 ho 13 anni di contributi perché negli ultimi anni non sono riuscita a mettere altro andrò in pensione con i 780 €?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *