Menu Chiudi

Prelievi al Bancomat: arriva la super tassa che scoraggia gli utenti

Brutte notizie per chi preleva di solito denaro contante presso gli sportelli automatici atm bancomat. Dai prossimi mesi si potrebbe assistere ad una novità volta a scoraggiare gli utenti favorendo sempre di più i pagamenti tracciabili.

Tassa sul bancomat
Foto Pixabay

I governi di tutte Europa, da anni tentano di scoraggiare l’uso del contante con misure adatte allo scopo. Il motivo è sempre lo stesso: combattere l’evasione fiscale e il riciclaggio di denaro. I prelievi presso gli sportelli automatici sono un problema per il Fisco, in quanto, una volta usciti i soldi, non si sa che fine fanno. Il denaro contante potrebbe essere utilizzato per finanziare attività lecite o illecite, come ad esempio il lavoro nero.

I governi scorsi, per favorire i pagamenti tracciabili, hanno deciso di abbassare il limite sui pagamenti che si potranno effettuare cash. I pagamenti con soldi liquidi ad oggi si possono effettuare per un ammontare massimo di 1999,99€. La regola prevede che potremo pagare un bene o un servizio in contanti per un importo inferiore a 2000€. Per importi superiori a tale soglia bisognerà obbligatoriamente utilizzare strumenti tracciabili.

Gli sportelli ATM, dai prossimi mesi saranno anch’essi soggetti ad una importante novità. Vediamo quale.

Bancomat, cosa cambia

La guerra all’uso dei contanti è in atto in tutta Europa, e questo è un dato di fatto. Gli economisti prevedono che se si continua di questo passo, con misure e restrizioni simili, questo possa scomparire nel giro di un decennio. Le transazioni digitali sono aumentate di oltre il 60% negli ultimi anni, e sono destinate ad aumentare ancora.

Gli strumenti messi a disposizione da banche e Poste Italiane, come ad esempio le applicazioni Home Banking, hanno contribuito fortemente alla salita. Le app in questione sono collegate alla carta di credito o al conto corrente, e permettono di effettuare transazioni semplicemente utilizzando lo smartphone.

I bancomat invece sono costantemente sotto attacco. Il nuovo anno riserva alcune sorprese a riguardo. Gli sportelli automatici fisici saranno presenti in numero minore su tutto il territorio nazionale. Le banche che hanno deciso di utilizzare solo ed esclusivamente i servizi di home banking, hanno già tolto di mezzo i loro bancomat, e ne seguiranno altre.

La seconda novità riguarda una super tassa che potrebbe essere applicata sulle commissioni per quanto riguarda i prelievi. Le commissioni, ad oggi, per i prelievi effettuati presso un istituto bancario che non ci appartiene, sono fisse e maggiorate di 0,50€. Le banche dai prossimi mesi potranno decidere autonomamente la commissione da applicare ad ogni prelievo, senza limiti e senza regole. Gli istituti bancari sono atti a favorire la tracciabilità dei pagamenti, e ora hanno carta bianca sulla tassazione sui prelievi. Ne vedremo delle belle.

Condividi su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *