Menu Chiudi

Riunione terminata e decisioni prese: le nuove restrizioni per le feste e non solo

E’ terminata la riunione della cabina di regia, composta dal premier Draghi, dai capidelegazione delle forze di maggioranza, dal presidente del Consiglio superiore di Sanità e coordinatore del Comitato tecnico scientifico, Franco Locatelli, e dal presidente dell’Istituto superiore di Sanità, Silvio Brusaferro.  Sono state decise nuove misure di contenimento riguardanti la lotta al virus. Vediamo cosa cambia.

Mario Draghi a Palazzo Chigi
Screenshot YouTube

Torna l’obbligo di mascherina all’aperto in tutta Italia. L’utilizzo della mascherina è sempre obbligatorio all’aperto, indipendentemente dalla regione in cui ci si trova (bianca, gialle, verde o rossa). Vige l’obbligo della mascherina non solo quando si è all’aperto in luoghi affollati, ma anche quando si è da soli.
In cinema, teatri, trasporti pubblici e stadi non basta indossare la mascherina chirurgica, ma vige l’obbligo della Ffp2.

Dal 1 febbraio 2022 la durata del green pass si riduce dagli attuali 9 mesi a 6 mesi. E’ inoltre in arrivo una ordinanza del ministro della Salute Speranza per ridurre anche la distanza tra la seconda e la terza dose. Attualmente bisogna fare la terza dose dopo 5 mesi a distanza della seconda, il limite verrà ridotto a 4 mesi.
L’obbligo di esibire il green pass in ristoranti al chiuso è stato esteso fino al 31 gennaio, inoltre sarà nuovamente vietata la consumazione al banco nei bar.

Per finire, fino al 31 gennaio sono vietate tutte le manifestazioni, feste o assembramenti di altro genere all’aperto. Niente capodanno in piazza quindi.
Queste sono le decisioni prese dalla cabina di regia riunitasi questa mattina per valutare le misure restrittive da adottare per frenare l’impennata della curva dei contagi. Ora queste misure andranno confermate e varate in Consiglio dei ministri il quale è previsto per oggi alle 17:00, ma si tratta solo di una prassi, tali cambiamenti sono ormai cosa certa.

Condividi su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *