Menu Chiudi

Rincaro bollette 2022, come evitarlo col bonus luce e gas: una parte delle fatture le paga lo Stato

Come tutti sanno,  per il 2022 è atteso un rincaro dei prezzi delle bollette di luce e gas. Gli aumenti del gas dovrebbero attestarsi attorno al 60%, mentre quelli dell’energia elettrica dovrebbero oscillare tra il 40 e il 50%. Un vero e proprio salasso per gli utenti. Per arginare questo problema, il Governo ha introdotto due misure per aiutare le famiglie italiane: il bonus luce e gas e la possibilità di rateizzazione. Vediamo insieme in cosa consistono.

Bonus bollette luce e gas 2022
© Pixabay

Per quanto riguarda la rateizzazione, le fatture emesse dall’1 gennaio al 30 aprile del 2022 potranno essere dilazionate in 10 rate e non verrà applicato alcun interesse. L’l’Autorità di regolazione per energia (ARERA) stabilirà la periodicità dei pagamenti e ogni altro aspetto riguardante la formula di rateizzazione. Sarà ARERA stessa ad anticipare il denaro ai fornitori di luce e gas, per poi riprenderlo a rate, senza interessi, dagli utenti finali che richiederanno la rateizzazione.
A giorni ci saranno nuove comunicazioni da parte dell’Arera riguardanti la modalità con la quale è possibile richiedere la rateizzazione e i requisiti da possedere per poterne beneficiare.

Bonus bollette 2022: cosa prevede, requisiti e come si ottiene

Un’altra soluzione attuata dal governo per contrastare gli aumenti e aiutare famiglie e imprese è il bonus bollette 2022. Consiste in uno sconto sull’importo totale dovuto sulle utenze del gas e dell’energia elettrica. Ovviamente l’importo dello sconto verrà corrisposto dallo Stato direttamente ai fornitori di energia. In realtà è in vigore già da luglio 2021, ed è stato prorogato per tutto il prossimo anno, senza modifiche ai requisiti di accesso.

Il bonus bollette spetta a tutti i nuclei familiari con un ISEE sotto gli €8.000. In alternativa possono averlo anche i nuclei familiari con un ISEE entro i €20.000 ma ci devono essere almeno 4 figli a carico. Possono beneficiare del bonus anche coloro che: percepiscono il reddito o la pensione di cittadinanza oppure sono utenti in condizioni di salute precarie che utilizzano apparecchiature elettromedicali.

Gli sconti previsti dal bonus bollette per tutto il 2022 ammontano a:

  • 128 € per le famiglie con 1-2 componenti;
  • 151 € per le famiglie con 3-4 componenti;
  • 177 € per le famiglie numerose con più di 4 componenti.

Oltre a questi sconti, il bonus bollette 2022 prevede che nel primo trimestre 2022, vengono annullati in particolare, gli oneri di sistema per le utenze della luce fino a 16kwh, per famiglie e piccole imprese, come bar e artigiani. Indipendentemente dal reddito ISEE e dal numero dei componenti.
Infine un altro taglio previsto dalla norma riguarda il gas metano quando usato per combustione per usi civili e industriali. Relativamente ai suoi consumi relativi ai mesi di gennaio, febbraio e marzo 2022, l’iva verrà ridotta al 5%.

Richiedere il bonus sarà automatico, in bolletta verrà riconosciuto lo sconto senza passare per l’apposita richiesta al Comune di residenza né tramite Caf o patronati.
Basterà compilare la Dichiarazione sostitutiva unica, necessaria per l’ottenimento dell’Isee, e beneficiare del bonus.

Condividi su 🠗

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *