Menu Chiudi

Pensioni: aumenti per tutti da gennaio 2023, anche le minime, di invalidità e accompagnamento

Dal mese di gennaio 2023 ci sarà un aumento per tutti i pensionati dovuto alla perequazione, ossia un adeguamento dovuto all’aumento del costo della vita. Vediamo tutti i dettagli di seguito e a quanto ammonteranno gli aumenti caso per caso.

Aumento pensioni 2023
Aumento pensioni 2023 © pixabay

Le pensioni dal prossimo anno saranno adeguate al 7,3% in base ai dati provvisori Istat. Ormai è ufficiale, il Ministro dell’economia in carica Giorgetti ha firmato per quanto riguarda l’aumento che scatterà da gennaio. Si tratta di un aumento parziale in quanto verrà calcolato calcolato sui dati Istat provvisori di novembre. Poi nel 2023 arriveranno quelli definitivi e sicuramente ci saranno dei conguagli che verranno erogati nel 2024. vediamo in dettaglio di quanto aumenteranno le pensioni a partire dal prossimo anno.

Pensioni: quanto aumenteranno dal 2023

Per quanto riguarda le pensioni minime, queste godranno di una rivalutazione totale del 7,3% , passeranno quindi dagli attuali €525 a €564. vediamo di seguito degli esempi relativi ad altri importi:

  • In base alla rivalutazione del 67,3%, una pensione da €750 lordi salirà a circa €805 lordi che sarebbero circa €760 netti;
  • una da €900 lordi salirà a €965 sempre lordi;
  • una pensione da €1000 lordi quindi circa €900 netti salirà a €1073 lordi, che sarebbero €950 netti;
  • una pensione da €1500 sempre lordi sale a circa 1600 € lordi, ossia €1320 netti;
  • una da €2000 lordi salirà a €2146 lordi.

E’ importante sapere che l’aumento del 7,3% va calcolato sul lordo, se lo calcolate sul netto non vi troverete con l’importo corretto.
Vediamo ora gli aumenti relativi alle pensioni di invalidità.
Dunque per gli invalidi civili sia parziali che totali, escludendo l’incremento al milione per i totali che lo percepiscono, si passerà da 295 a 314 €, un abbastanza ridicolo ma è calcolato in base all’importo di base.

L’indennità di accompagnamento salirà dagli attuali €524 a 562 quasi €40 in più, un aumento un po’ più sostanzioso.
Quelli appena riportati sono alcuni esempi degli aumenti sulle pensioni che arriveranno dal prossimo anno o meno da gennaio 2023.
Va precisato però che tutti coloro che hanno beneficiato dell’anticipo della perequazione del 2% erogato ad ottobre, con il decreto aiuti bis per, i primi 4 mesi dell’anno avranno un adeguamento al 5,3% anziché al 7,3, perché appunto sarà recuperato il 2% anticipato da ottobre. Poi da maggio 2023 l’incremento salirà al 7,3%.

Di seguito è mostrato un video di Speedy News Italia con ulteriori dettagli più specifici sugli aumenti delle pensioni a partire da gennaio 2023. Buona visione.

Condividi su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *