Menu Chiudi

I collezionisti stanno dando la caccia a queste monete da 1 euro rare: a cosa prestare attenzione

Le monete da 1 euro sono una parte integrante della vita quotidiana in Europa. Sono utilizzate per pagare gli acquisti di tutti i giorni e possono essere trovate in tutti i paesi dell’Unione Europea. Tuttavia, alcune di queste monete sono diventate rare e sono molto ricercate dai collezionisti di monete. Se sei un appassionato di collezionismo o semplicemente vuoi saperne di più su queste monete interessanti, continua a leggere per scoprire quali sono le monete da 1 euro più rare e come puoi aggiungerle alla tua collezione.

Le monete da 1 euro rare: perché sono così ricercate dai collezionisti?

Le monete da 1 euro possono diventare rare per diversi motivi. Uno dei principali motivi è che alcune di queste monete sono state coniate in quantità molto limitate e quindi sono difficili da trovare. Inoltre, alcune di queste possono essere considerate rare a causa della loro bellezza o della loro storia. Ad esempio, quelle coniate per commemorare un evento storico o una figura storica importante possono essere particolarmente ricercate dai collezionisti. Infine, quelle con errori di coniazione o altre caratteristiche uniche possono essere considerate rare e quindi particolarmente preziose per i collezionisti.

Le monete da 1 euro ricercate dai collezionisti perché considerate rare

Moneta da 1 euro rara
Moneta da 1 euro rara © YouTube

Le monete da 1 euro commemorative

Le monete da 1 euro commemorative sono monete speciali emesse dai Paesi dell’Unione Europea per celebrare eventi o ricorrenze importanti. Non sono monete circolanti quotidianamente, ma vengono emesse in piccole quantità e sono destinate principalmente ai collezionisti.

Il valore di una moneta da 1 euro commemorativa dipende da diversi fattori, come la sua rarità, la sua qualità, il suo anno di emissione e il Paese in cui è stata emessa. In generale, le monete da 1 euro commemorative sono più care delle monete da 1 euro normali, ma il loro valore può variare notevolmente a seconda delle circostanze. Ad esempio, una moneta da 1 euro commemorativa emessa in piccole quantità o in un Paese con una bassa popolazione potrebbe essere più rara e quindi più costosa di una moneta da 1 euro commemorativa emessa in grandi quantità o in un Paese con una popolazione più elevata.

Se vuoi conoscere il valore di una moneta da 1 euro commemorativa, un buon modo per farlo è cercare online in siti di vendita di monete o in forum dedicati ai collezionisti, oppure su moneterare.net. Inoltre, puoi chiedere a un esperto del settore o a un negozio specializzato nella vendita di monete. Tieni presente che il valore di una moneta da 1 euro commemorativa può variare nel tempo e che le quotazioni fornite da diverse fonti potrebbero differire leggermente.

Le edizioni limitate che valgono di più

Alcuni paesi dell’Unione Europea hanno anche emesso edizioni limitate delle loro monete da 1 euro per celebrare anniversari o eventi speciali. Ad esempio, nel 2012, la Germania ha emesso una moneta da 1 euro con un design speciale per celebrare i 100 anni della nascita di Helmut Schmidt, ex cancelliere tedesco. Anche altri paesi, come l’Italia, hanno emesso edizioni limitate di questa moneta per celebrare eventi speciali.

Le edizioni limitate delle monete  possono essere più rare di quelle standard e possono avere un valore aggiuntivo per i collezionisti. Se sei interessato a aggiungere queste monete alla tua collezione, puoi cercare di acquistarle online o presso negozi specializzati in monete rare. Tieni presente che queste monete possono essere più costose di quelle standard a causa della loro rarità e del loro valore aggiuntivo come pezzi da collezione.
Di seguito sono elencate alcune versioni a tiratura limitata dall’alto valore di mercato, se ne possiedi qualcuna non esitare a rivenderla.

L’euro della Repubblica di San Marino coniato nel 2003, 2005, 2007, 2008, 2011, 2012, 2016;
Per le monete coniate in Slovacchia gli anni da tenere d’occhio sono 2010 e 2018;
Nel caso delle monete di Città del Vaticano, attenzione a quelle del del 2002, 2003, 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018.

Nel Principato di Monaco le monete del 2004, 2006, 2009, 2011, 2013, 2017;
Gli euro dell’ Olanda del 2016, 2017, 2018;
Le monete da 1 euro del Portogallo del 2012 e del 2013;

Tra gli 1 euro della Lituania il conio che vale i più e quello del 2018;
Per le monete coniate in Lussemburgo quelle del 2017 e 2018 valgono di più;
Il conio di Malta del 2011, 2012, 2013, 2014, 2015;

Per quanto riguarda gli euro della Grecia le monete da 1 euro tenere d’occhio sono quelle coniate dal 2012 al 2018;
Per le monete coniate in Irlanda gli anni da tenere d’occhio sono il 2016 e 2017;
Sugli euro della Lettonia bisogna prestare attenzione al conio del 2015 e 2018;

La seconda serie di 1 euro della Finlandia coniata dal 2013 al 2018;
Gli 1 euro rari Francesi del 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018;
Le monete da 1 euro della Germania coniate nel 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018 con segno A oppure D oppure F, G o J;

Le monete da 1 euro dell’Andorra del 2015, 2017 e 2018;
Gli 1 euro austriaci con Wolfgang Amadeus Mozart, 2ª serie dal 2008 in poi e 1ª serie dal 1999 al 2006;
Le edizioni coniate in Belgio degli anni 2000, 2001, 2005, 2006 (m anche alcune del 2007, 2010, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017);

L’euro di Cipro del 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018;
Il taglio da 1 euro dell’Estonia del 2016;

Le monete da 1 euro con errori di conio

Le monete da 1 euro possono essere considerate “rare” se sono state coniate in piccole quantità o se presentano errori di conio, come ad esempio una impronta errata o una incisione mancante. Queste monete possono diventare molto preziose per i collezionisti di monete e possono essere scambiate a prezzi significativamente più alti del loro valore nominale.

Esistono diverse monete da 1 euro rare che sono diventate famose per le loro particolarità. Ad esempio, quella coniata dalla Germania nel 2000 che presenta un errore di stampa è stata venduta per oltre 50.000 euro. Altre sono quelle coniate dal Portogallo nel 2000 con un errore di conio che ha causato la formazione di una “S” al posto della “C” nella parola “PORTUGAL” e quelle coniate dall’Italia nel 2001 con un errore di stampa che ha causato la formazione di una “I” al posto della “A” nella parola “EURO”.

Di seguito è riportato un video realizzato da “Monete di valore” che indica altre versioni di 1 euro rari molto ricercate dai collezionisti. Buona visione.

Condividi su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *