Menu Chiudi

Il metodo infallibile per aumentare il rendimento di termocamini e stufe a legna e risparmiare sul riscaldamento

Il catrame è una sostanza scura e viscosa che si forma all’interno dei camini e dei termocamini a causa della combustione incompleta del combustibile. La combustione incompleta può essere causata da una varietà di fattori, tra cui l’utilizzo di legna umida o di qualità inferiore, frequenti sovraccarichi di legna da ardere o una cattiva aerazione. Il catrame può ridurre l’efficienza del termocamino e, se non viene rimosso regolarmente, può anche causare problemi di sicurezza. In questo articolo vedremo come rimuoverlo  per aumentarne l’efficienza del vostro camino e risparmiare sui costi del riscaldamento, e come prevenire la sua formazione.

Come prevenire la formazione di catrame

Utilizzare solo legna secca e ben stagionata. La legna umida o di qualità inferiore può causare la combustione incompleta e la formazione di catrame.
Accendere il termocamino con un accenditore chimico, come la diavolina, invece che con carta o altri materiali facilmente infiammabili. L’uso di carta o altri materiali facilmente infiammabili può causare la combustione incompleta. La diavolina invece ha una combustione prolungata che fa partire  al meglio la combustione della legna.

Fare attenzione a non sovraccaricare il termocamino. Sovraccaricare il termocamino può causare una scarsa aerazione e quindi una combustione incompleta.
Far ispezionare e pulire il termocamino da un professionista almeno una volta all’anno. Un professionista può individuare eventuali problemi e rimuovere completamente il catrame.

Assicurarsi che la canna fumaria sia pulita e che abbia una buona ventilazione. Una canna fumaria intasata o con scarsa ventilazione può causare una combustione incompleta e la formazione di catrame.
Utilizzare un termometro per monitorare la temperatura del fumo, per essere sicuri di avere una combustione completa. Se la temperatura del fumo è troppo bassa, può indicare una combustione incompleta.

Come rimuovere il catrame dal termocamino

Rimozione catrame dal termocamino
Rimozione catrame dal termocamino © YouTube Mirko Pilloni

Spegnere il termocamino e lasciarlo raffreddare completamente prima di iniziare a pulirlo. Non tentare mai di pulirlo quando è ancora caldo o in funzione, poiché questo può essere pericoloso.
Utilizzare un attrezzo per rimuovere il catrame dalle pareti. Uno strumento comune utilizzato per questo scopo è una spazzola d’acciaio. Si tratta di una spazzola con setole metalliche, molto resistente utilizzabile per scrostare le superfici. Munitevi di una spazzola d’acciaio e spazzolate energicamente le pareti, il catrame dovrebbe venir via facilmente. Su Amazon è disponibile questo set da 6 spazzole metalliche, grandi e piccole per rimuovere facilmente il catrame anche dagli angoli.

Se il catrame è difficile da togliere in quanto la pulizia non viene fatta da molti anni molto probabilmente la spazzola metallica non riuscirà a rimuoverlo facilmente. In tal caso dovresti munirti di un utensile multifunzione, un elettrodomestico munito di una piastrina vibrante e di tanti altri accessori, da utilizzare per rimuovere le incrostazioni più dure su una miriade di superfici.
Rimuovere il catrame con l’utensile multifunzione è un processo molto più lento ma efficacissimo, con questo elettrodomestico potrete riportare le pareti del vostro termocamino all’aspetto originale. Ma bisogna prestare molta attenzione a non danneggiare le pareti, va usato con molta cautela.

Su Amazon è disponibile questo utensile multifunzione a batteria ad un prezzo modico, ideale per raschiare il catrame dalle pareti del vostro camino o termocamino. Quindi non servono cavi o prolunghe, se non avete prese nelle vicinanze non c’è problema, basta caricare la batteria e per utilizzare l’elettrodomestico per ore.
Se decidi di utilizzarlo, assicurati di rimuovere il catrame il più possibile, facendo attenzione a non danneggiare le pareti del termocamino.

Di seguito è riportato un video su come raschiare il catrame con l’utensile multifunzione. Buona visione.

Una volta rimosso il catrame, utilizzare un aspirapolvere per rimuoverlo dal fondo del camino. Assicurati di utilizzare un aspirapolvere con un filtro adeguato per evitare di inalarlo.
Infine, utilizzare un detergente per pulire le pareti, se necessario. Assicurati di seguire le istruzioni del detergente e di indossare guanti protettivi.
Ispezionare il termocamino per individuare eventuali problemi, come crepe o perdite, che possono causare la combustione incompleta e la formazione di catrame.

Conclusione

Rimuovere il catrame dal termocamino è un passo importante per aumentarne l’efficienza e risparmiare sui costi del riscaldamento. Utilizzando gli strumenti e i metodi appropriati, è possibile rimuovere il catrame dalle pareti, dalla base e mantenerlo pulito. Inoltre, utilizzando solo legna secca e ben stagionata, accendendo il fuoco con un accenditore chimico, evitando di sovraccaricarlo e facendo pulizie regolari almeno una volta all’anno, si può prevenire la formazione di catrame.

Condividi su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *