Menu Chiudi

Riutilizzare l’olio esausto della cucina: due idee per riciclarlo senza inquinare

Riutilizzare, o per meglio dire riciclare l’olio utilizzato dopo una frittura è una buona abitudine che tutti dovremmo avere, sia per non inquinare l’ambiente sia per non intasare lo scarico del water o del lavandino. Quando l’olio fritto o esausto finisce nelle fogne, inquina l’ambiente e può provocare seri danni ai sistemi di depurazione. Per fortuna esistono delle alternative per riutilizzare l’olio usato in cucina. Vediamo quali sono.

Riciclare olio esausto
Riciclare olio esausto – screenshot YouTube canale: gruppolem

La prossima volta che friggi dell’olio in cucina, non gettarlo nello scarico del lavandino, ma cerca di riutilizzarlo per un qualcosa che potrebbe servirti, oppure smaltiscilo nel modo corretto previsto dalla legge. Anche se non ne sei a conoscenza, questa potrebbe rappresentare una risorsa molto utile in alcune situazioni. Di seguito proponiamo due idee per riciclare l’olio esausto senza inquinare l’ambiente.

Creare candele a olio profumate fai da te con l’olio fritto

Una idea che potrebbe tornare molto utile per riciclare l’olio esausto della cucina è creare delle candele a olio fatte in casa. Con l’aggiunta di un olio essenziale a scelta si può dare il profumo e l’essenza desiderata alla candela. Per realizzare la vostra candela profumata fatta in casa avrete bisogno di:

Ingredienti.

  • alcune gocce di olio essenziale a scelta (in base al profumo preferito, la quantità determinerà l’intensità del profumo, consigliamo almeno due gocce);
  • olio fritto da cucina;
  • dello stoppino per candele o del filo di cotone;
  • del fil di ferro;
  • un contenitore a scelta  dove mettere la candela (vasetto o altro).

Procedimento.

Filtrate per bene l’olio esausto in modo da rimuovere tutti i residui di cibo;
Lasciatelo riposare per almeno 24 ore; Con il fil di ferro create una base circolare e poi direzionatelo verso l’alto fino a farlo sporgere leggermente dal vasetto (servirà per reggere lo stoppino della vostra candela);

Successivamente avvolgete il filo di cotone sul fil di ferro e il vostro stoppino è pronto. Posizionate lo stoppino al centro del vasetto e versate l’olio esausto facendo attenzione a lasciare almeno 0,5cm di stoppino fuori. Infine aggiungete le gocce di olio essenziale a scelta e la vostra candela a olio profumata fai da te è pronta all’uso.

Realizzare un sapone per il bucato fai da te con l’olio esausto della cucina

Attenzione, questa idea di riciclo dell’olio esausto prevede l’utilizzo della soda caustica. Quindi prima di cimentarvi nella realizzazione, indossate una mascherina, guanti in gomma o lattice e degli occhiali protettivi. Inoltre, dopo aver realizzato il vostro sapone per il bucato fatto in casa, lavate accuratamente tutte le attrezzature utilizzate per rimuovere ogni residuo, specie se utilizzate pentole o utensili della cucina. Per realizzare il vostro sapone per il bucato fatto in casa con l’olio esausto della cucina avrete bisogno di:

Ingredienti.

  • alcune gocce di olio essenziale a scelta (in base al profumo preferito, la quantità determinerà l’intensità del profumo, consigliamo almeno due gocce);
  • 270 grammi di soda caustica;
  • poco più di mezzo litro d’acqua;
  • 200 grammi di olio di oliva;
  • 800 grammi di olio fritto;
  • 1 kg di strutto.

Procedimento.

Unite olio di oliva, olio esausto e strutto, scaldateli in un pentolino e mescolate fino ad ottenere una mistura omogenea, facendo attenzione che la temperatura non superi mai i 45°C.

In un altro recipiente unite la soda all’acqua, e in questo procedimento dovete fare molta attenzione. Prima di attuarlo indossate guanti, occhiali protettivi e mascherina. La soda caustica quando viene unita all’acqua provoca una reazione chimica che fa arrivare il composto a 90°C e lo fa aumentare leggermente di volume. Quindi fate questo procedimento con molta parsimonia e facendo attenzione a non far fuoriuscire la miscela tra soda e acqua dal contenitore utilizzato.

Dopo che la temperatura sarà calata, aggiungete al composto gli oli e lo strutto precedentemente mescolati, e mischiate il tutto con un frullatore a immersione fino a quando il composto assumerà una consistenza cremosa. aggiungete le gocce del vostro olio essenziale a scelta e mescolate nuovamente.
Il vostro composto per il sapone per il bucato fai da te è pronto. Non vi resta altro che versarlo negli stampi, coprirlo con della pellicola trasparente e lasciarlo riposare per 24 ore.

Il giorno dopo rimuovete la pellicola dagli stampi e il vostra sapone per il bucato fai da te, realizzato con l’olio esausto sarà pronto per essere utilizzato.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *