Menu Chiudi

Pensioni: uscire dal mondo del lavoro con soli 15 anni di contributi è possibile, ma in pochi lo sanno

Sei arrivato all’età pensionabile, però hai alle spalle pochi anni di contributi? Forse non sai che molti lavoratori riescono ad ottenere la pensione di vecchiaia soltanto con 15 anni di contributi anziché con 20. Vediamo in quali casi.

Nonna pensionata

Andare in pensione la pensione con soli 15 anni di contributi è possibile, ma non tutti ne sono a conoscenza. A stabilirlo sono le cosiddette tre Deroghe Amato. In queste è stabilito che qualora si possiedano presso l’INPS almeno 15 anni di contributi versati entro il 31 dicembre del 92, oppure laddove autorizzato, entro la stessa data sono presenti almeno 15 anni di contributi volontari, si matura il diritto all’assegno pensionistico.

Una ulteriore deroga prevede inoltre che coloro che possiedono 15 anni effettivi di lavoro dipendente su almeno un totale di 25 anni di contributi hanno il diritto all’assegno pensionistico.
Vediamo in dettaglio cosa prevedono le tre deroghe amato. Possono uscire dal mondo del lavoro anche:

  1. i lavoratori che hanno versato almeno 15 anni di contributi prima del 1992;
  2. coloro che hanno richiesto e ottenuto l’autorizzazione al versamento dei contributi volontari entro il 31 dicembre 1992, anche se poi questi sono stati versati dopo;
  3. i lavoratori dipendenti con almeno 25 anni di contributi, tra i quali 15 anni devono essere effettivi da lavoro continuativo, e altri 10 anni discontinui.

Per contributi discontinui si intendono le annate nelle quali non vi è una copertura contributiva totale, ossia gli anni in cui le mensilità versate sono meno di 12.
Va precisato che le deroghe Amato sono rivolte soltanto a coloro che hanno maturato dei contributi prima del 1° gennaio 1996. Quindi per rientrare nella terza deroga, oltre al requisito contributivo richiesto, bisogna avere versato almeno un contributo prima di tale data.

Per quanto riguarda i liberi professionisti bisogna sottolineare che diverse casse professionali prevedono la possibilità di ottenere la pensione di vecchiaia addirittura con 5 anni di contributi. Tra queste la cassa degli psicologi.

Condividi su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *