Menu Chiudi

Pensioni: italiani furiosi per gli aumenti in Germania, mai così alte dall’83

Mentre in Italia le pensioni aumentano di 20 euro di media, a fronte di un costo della vita aumentato di centinaia di euro al mese, in Germania varano un maxi aumento, proprio per far fronte al caro vita (carburanti, bollette eccetera).

Cancelliere tedesco Scholz
Cancelliere tedesco Scholz

Sia l’Italia che la Germania fanno parte dell’Unione Europea, ma le due economie viaggiano anni luce di distanza. In Italia governo e sindacati stanno ancora discutendo su quale sarà la nuova riforma delle pensioni, senza aver raggiunto un minimo risultato. Contemporaneamente arriva la notizia di una maxi aumento delle pensioni in Germania. Vediamo tutto in dettaglio.

Come tutti sanno la riforma delle pensioni in Italia è ancora in alto mare. Questa dovrebbe apportare sia una modifica agli importi (si spera al rialzo) sia all’età minima per accedere all’assegno pensionistico. Governo e sindacati sembrano non trovare un accordo, complici anche gli avvenimenti tra i quali l’emergenza sanitaria e l’attuale guerra, i quali hanno quasi del tutto bloccato la questione per dar spazio ad altre priorità.

Eppure anche in Germania hanno avuto a che fare con l’emergenza sanitaria, e attualmente con la guerra per la fornitura di armi. Eppure è stato dato l’annuncio di un maxi aumento delle pensioni che ha fatto infuriare molti italiani. Il governo federale tedesco ha da poco approvato l’aumento delle pensioni, il più alto da ben 40 anni. Si parla di un aumento del 6,12%, esattamente in linea col caro vita.

In Italia invece è stata fatta una rivalutazione che ha portato all’aumento dell’1,7% dal mese di gennaio 2022, a fronte di un costo della vita aumentato di oltre il 6% in pochi mesi.
Giusto per fare un esempio, in pensionato italiano che nel 2011 percepiva 1.500 euro al mese, per acquistare oggi la stessa quantità di alimenti, beni e servizi che acquistava 11 anni fa, avrebbe bisogno di 759 euro in più all’anno.

Condividi su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *