Menu Chiudi

Pagamenti in contante: limite dimezzato pena sanzioni fino a 50mila€

Passo dopo passo il pagamento con denaro contante sta diventando fuorilegge, lo dimostrano i nuovi limiti e le sanzioni applicate per i trasgressori.

Pagamento in contanti con banconote da 500 euro
Pagamento in contanti con banconote da 500 euro (Foto pixabay.com)

Nuovi limiti, e sanzioni per quanto riguarda i pagamenti in soldi cash, a quanto pare l’utilizzo del contante sarà ancora più vietato, non del tutto, ma quasi. Il tutto in nome della lotta all’evasione fiscale, e al riciclaggio di denaro sporco. Attualmente si può pagare o donare somme in denaro contante fino ad un massimo di 2000€, soglia oltre la quale scattano le sanzioni. Dal 1° gennaio 2022 entrerà in vigore una stretta ulteriore: il limite scenderà a 1000€. Non si potrà più pagare, donare o trasferire contanti per un ammontare superiore o uguale alla nuova soglia.

Se finora avete pagato in contanti, donato o trasferito somme superiori a 1000€, dal prossimo anno non potrete farlo più. Il limite riguarda anche pagamenti frazionati. Ad esempio quando si acquista un bene o un servizio in modo dilazionato, il totale non deve superare la soglia. In tal caso sarà obbligatorio usare strumenti che permettono la tracciabilità come bancomat e carte  di credito, altrimenti si rischiano sanzioni abbastanza salate.

Contante, le sanzioni per chi sfora il limite

Ai trasgressori potrebbe essere applicata una sanzione che parte dai 1000 €  fino ad arrivare 50 mila €, in base alla quantità di denaro contante messa in circolazione.
In un recente articolo ho parlato di tutti i limiti relativi all’utilizzo del contante  e dei prelievi al bancomat↓

L’obiettivo del governo è quello di combattere gli evasori e contrastare il riciclaggio. Tengo a precisare che questo limite non è la prima volta che viene abbassato. La prima soglia massima che fu introdotta ammontava a 3.000€. Dal 1° luglio 2020 passo a 2000€ e dal 1° gennaio 2022 passa a 1000€.

In questo modo acquisti o donazioni che ancora oggi si possono effettuare con soldi contanti, saranno illeciti in questa modalità. In questo modo molti pagamenti passeranno in digitale in modo da controllarne la tracciabilità, fattore indispensabile contro la lotta all’evasione fiscale.
Tengo a precisare che la stretta riguarda anche donazioni tra parenti, anche in questo caso ci si dovrà avvalere di uno strumento tracciabile se la donazione supera i 1000€, pena salatissime sanzioni.

Guarda anche: Limiti al contante: vietare i pagamenti in contanti serve davvero?↓

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *