Menu Chiudi

Novità 2021, il bonus da 2000 euro per figli studenti, come fare domanda all’INPS

Dallo scorso 27 gennaio è possibile presentare domanda all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale per richiedere il Bonus Università, o bonus Studenti 2021. Si tratta di un contributo economico che arriva fino a 2000 euro destinato ai figli studenti, per il quale sono necessari determinati requisiti per ottenerlo. Vediamo di seguito tutti i dettagli e i requisiti per accedere al bonus.

Bonus figli studenti 2021
Bonus figli studenti 2021 – studentessa – screenshot YouTube canale: Chiara ASMR

Le spese per far studiare i propri figli gravano, e non di poco, su molte famiglie italiane, specie per gli studenti universitari. Oltre alle tasse universitarie, in molti casi i genitori devono far fronte alle spese di affitto e mantenimento dei propri figli, i quali alloggiano, per motivi di studio, lontano dalla propria abitazione.
Tali spese non sono sostenibili per tutte le famiglie, per questo è stato ideato questo contributo economico. L’obiettivo è quello di dare un respiro di sollievo ad alcuni genitori sostenendo alcune spese per far studiare i propri figli.

Come appena descritto, dallo scorso 27 gennaio è possibile richiedere il bonus studenti universitari fino a 2000 euro, erogabile nell’anno 2021 da parte dell’INPS. Il contributo economico però non è rivolto a tutti gli studenti, ma bisogna possedere dei requisiti per presentare domanda. Vediamo di seguito i requisiti per ottenere il Bonus Università 2021 e come presentare domanda all’INPS.

Bonus per figli studenti universitari 2021: come funziona e i requisiti per ottenerlo

Nell’anno in corso, potranno beneficiare del bonus INPS gli studenti iscritti regolarmente nell’anno accademico 2018/2019 all’università, conservatorio, accademia di belle arti e corsi post-laurea.

In realtà il bonus studenti non è altro che una borsa di studio, fino a 2000 euro, erogata dall’INPS agli studenti in base ai risultati ottenuti nell’anno accademico 2018/2019. Non ci sono particolari requisiti ISEE per ottenere il beneficio, infatti viene erogato anche alle famiglie con reddito che supera i 40 mila euro.

L’erogazione del bonus avviene in due modalità:

  • una da 1000 euro (ridotta);
  • l’altra da 2000 euro (piena).

Si tratta in sostanza di due borse di studio, una ridotta e l’altra piena, che ammontano rispettivamente a 1000 e 2000 euro.
La borsa di studio ridotta del bonus studenti universitari è destinata a coloro che frequentano i corsi di specializzazione post laurea. ma non basta iscriversi alla specialistica per ottenere il beneficio. Bisogna infatti aver maturato un voto nella triennale non inferiore a 92/110.

La borsa di studio piena invece è destinata agli studenti che attualmente frequentano corsi di laurea triennale o magistrale, il Conservatorio o l’Accademia delle Belle Arti. Anche in questo caso non basta frequentare l’università per ottenere l’incentivo economico. Bisogna infatti essere in regola con gli esami e possedere una media ponderata non inferiore a 24/30.

La graduatoria del bonus studenti 2021

Abbiamo sopra descritto che il bonus studenti viene erogato anche alle famiglie con un reddito ISEE più alto della media. Ma l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente familiare viene comunque preso in considerazione. Infatti non basta solo possedere i requisiti sopra descritti per ottenere il bonus, ma bisogna rientrare in graduatoria.

Possedere i requisiti (voto di laurea o media ponderata) permette di accedere alla graduatoria del bonus studenti, ma non garantisce al 100% di ottenere il beneficio. Ad ogni studente in graduatoria verrà assegnato un punteggio dall’INPS in base al reddito ISEE e ai voti conseguiti alla laurea o agli esami. Minore sarà il reddito maggiore sarà il punteggio assegnato. Per questo le famiglie in difficoltà avranno più possibilità di accedere al bonus rispetto ad altre.

L’INPS assegna i punteggi in base all’ISEE in questo modo:

  • Per ISEE inferiore agli 8.000 euro assegna 14 punti;
  • ISEE da 8.000,01 a 16.000 euro ha valore di 11 punti;
  • da 16.000,01 a 24.000 euro assegna 9 punti;
  • Per redditi ISEE da 24.000,01 a 32.000 euro assegna 6 punti;
  • Per ISEE da 32.000,01 a 40.000euro assegna 4 punti;
  • Reddito superiore 40.000 euro ha un valore di 2 punti.

L’esito del concorso sarà comunicato a tutti i vincitori con avviso inviato all’indirizzo di posta elettronica o mediante sms al numero di telefono mobile, indicati nella domanda.

Come fare richiesta

Dal 27 gennaio scorso sul sito ufficiale dell’INPS è presente un’apposita area dove si può compilare il modulo per richiedere il bonus studenti. Purtroppo questa pratica non può essere gestita da Patronati o CAF e va presentata obbligatoriamente per via telematica. Per farlo bisogna essere in possesso dello SPID o del PIN per accedere al portale dell’Istituto nazionale della Previdenza Sociale.

Il richiedente alla voce inserisci domanda, troverà il modulo. Dovrà inserire l’indirizzo di posta elettronica, il recapito telefonico e le coordinate bancarie dove ricevere il bonifico.
Se non si è in possesso di un conto corrente si potrà comunque inserire il numero di una carta prepagata, ma questa deve essere abilitata per la ricezione di bonifici dalla Pubblica amministrazione.

Tutte le informazioni del caso sono presenti nel bando sul sito ufficiale dell’INPS.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *