Menu Chiudi

Le banconote da 20 euro che valgono più di uno stipendio: basta notare un particolare sulle facciate

Le banconote da 20 euro sono tra le più comuni in circolazione in Europa e sono state introdotte nel 2002 insieme alle altre denominazioni dell’euro. Questa banconota è spesso usata per piccoli acquisti quotidiani come cibo, bevande e trasporti pubblici. Tuttavia, alcuni esemplari hanno una storia interessante e possono anche avere alcune caratteristiche uniche. Tali caratteristiche le rendono rare, e di conseguenza fanno lievitare il valore di mercato di centinaia di volte rispetto al valore nominale. Tali fattori portano ad un interesse da parte di molti collezionisti disposti a pagare cifre elevate per acquisirle. Vediamo di seguito quali sono i 20 euro che valgono di più e quali caratteristiche hanno.

Le banconote da 20 euro standard sono realizzate con carta cotone resistente e misurano 133 mm x 72 mm. La banconota ha un colore principale blu e presenta sul fronte l’immagine di un ponte di stile gotico, che rappresenta il periodo dell’arte e dell’architettura gotica europea. Il ponte è circondato dalle dodici stelle dell’Unione Europea e dal nome della valuta in diverse lingue europee.
Sul retro si trova una rappresentazione della regione europea in cui il ponte rappresentato sul fronte della banconota è ubicato. Inoltre, l’esemplare ha una serie di elementi di sicurezza per prevenire la contraffazione, come la filigrana, l’ologramma, la stampa in rilievo e la banda argentata. Ma vediamoli in dettaglio di seguito.

Le caratteristiche di sicurezza delle banconote da 20 euro

Coppia di banconote da 20€
Coppia di banconote da 20€ © YouTube Cityrumors Abruzzo

Le banconote da 20 euro, come tutte le altre banconote della moneta unica europea, presentano una serie di caratteristiche di sicurezza per prevenire la contraffazione. Queste caratteristiche sono progettate per essere facilmente riconoscibili dal pubblico e dai professionisti della sicurezza.
Una delle caratteristiche di sicurezza più importanti è la banda argentata, che corre lungo il lato destro della banconota. Questa banda presenta una serie di elementi di sicurezza, come il numero seriale, il nome della valuta in diverse lingue europee, la stella dell’Unione europea e la sigla della banca centrale responsabile della produzione.

Inoltre, la banconota presenta una filigrana, che rappresenta l’immagine del ponte che appare sul fronte. La filigrana può essere vista quando l’esemplare viene posto contro la luce.
Un’altra caratteristica di sicurezza importante è l’ologramma. L’ologramma è presente nella banda argentata e presenta una serie di elementi di sicurezza, come la stella dell’Unione europea e il numero della banconota. Inoltre, quando questa è inclinata, l’ologramma mostra un effetto di cambiamento di colore.

L’esemplare presenta anche una stampa in rilievo, che è visibile al tatto. La stampa in rilievo è presente su diverse parti della banconota, come il nome della valuta e il numero seriale. Inoltre, presenta una serie di micro stampe, che sono piccole scritte che possono essere viste solo con una lente di ingrandimento.
Altri elementi di sicurezza aggiuntivi sono il filo di sicurezza e la fluorescenza. Il filo di sicurezza presenta il nome della valuta e il valore della banconota. La fluorescenza è presente in alcune parti e può essere vista solo con una luce ultravioletta.

Di seguito è riportato un video realizzato da “Numismatica Italiana” che mostra in dettaglio tutti i particolari della 20€ standard. Buona visione.

Quali sono i 20 euro che valgono di più

La versione delle 20 euro con il più alto valore numismatico, particolarmente ricercata da collezionisti disposti a pagare profumatamente per ottenerla è la 20€ specimen.
Si tratta di una variante speciale delle banconote standard. Questi esemplari vengono prodotti e in quantità limitata e vengono utilizzati per scopi di test e valutazione. In genere, vengono utilizzati dalle banche centrali, dalle autorità di polizia e dalle organizzazioni anticontraffazione per verificare la qualità e l’autenticità delle banconote.
Tuttavia è possibile che alcuni esemplari siano presenti nelle case degli italiani come oggetto di collezione.

Presentano alcune differenze rispetto alle banconote standard. Ad esempio, potrebbero avere un numero seriale speciale o la scritta “SPECIMEN” in rosso su entrambi i lati della banconota. Inoltre, potrebbero avere dimensioni leggermente diverse rispetto alle banconote standard, così come caratteristiche di sicurezza aggiuntive.

Banconota da 20 euro specimen
Banconota da 20 euro specimen © CGB numismatica Paris

È importante notare che le banconote da 20 euro specimen non sono destinate alla circolazione e non possono essere utilizzate per acquisti o transazioni. Tuttavia, poiché queste banconote sono in genere prodotte in quantità limitata, possono essere di grande valore per i collezionisti.
Il valore di queste particolari versioni, in FDS (senza segni di usura) oscilla tra 1.200 e 2mila euro. Sul sito cartamoneta.com, questa versione specimen delle 20€ è messa in vendita addirittura a più di 11mila euro!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *