Menu Chiudi

La moneta da 5 centesimi di Euro che vale una vera fortuna

I collezionisti di monete vanno pazzi per esemplari con errori di conio in quanto questi sono rari. La numismatica serve proprio ad analizzare monete e banconote proprio per scovare le particolarità che le rendono rare. I collezionisti si servono della numismatica per andare alla ricerca di una moneta rara dall’alto valore di mercato.

Ma il valore di una moneta è determinato anche da altri fattori, come l’anno di emissione e la raffigurazione presente su una delle due facciate. Sono rare ad esempio, e molto ricercate, quelle monete in Euro che su una facciata hanno una raffigurazione diversa da tutte le altre omonime. Di monete rare ce ne sono molte in giro, molte potrebbero passare tra le nostre mani ogni giorno senza che ce ne rendiamo conto. Vediamo quali sono le monete rare da 5 centesimi di Euro.

La moneta da 5 centesimi di Euro che vale una vera fortuna

Moneta da 5 centesimi di Euro
Moneta da 5 centesimi di Euro

Come ben sappiamo, la moneta da 5 centesimi presenta una colorazione rame, e tra quelle di piccolo taglio è la più utilizzata, rispetto a quelle da 1 e 2 centesimi, considerate troppo piccole e poco pratiche. La moneta presenta su una facciata ha una raffigurazione uguale per tutti i paesi che la utilizzano, l’altra invece varia da nazione a nazione.

Per quanto riguarda l’Italia, nella facciata della moneta da 5 centesimi che contraddistingue il nostro Paese è raffigurato il Colosseo.
La moneta da 5 centesimi nel nostro paese è molto comune, ne soso state coniate miliardi di copie, e quindi non fa parte degli esemplari rari. Eppure ce ne sono alcune, sempre con il Colosseo raffigurato su una facciata, che valgono una piccola fortuna. Bisogna infatti prestare attenzione all’anno di emissione.

La 5 centesimi del 2003 è considerata dai collezionisti una moneta rara, in quanto in quell’anno furono coniati solo 2 milioni di copie dalla Zecca di stato, rendendo quegli esemplari classificabili come “Non comuni”, e quindi classificati dai collezionisti come esemplari rari.
Una di queste monete, in fior di conio, può anche superare i 100 euro di valore. va precisato che per fior di conio si intende una moneta con nessun segno di usura, che non ha praticamente mai circolato.

Un’altra moneta molto rara è la 5 centesimi del Vaticano, emessa nel 2002, che presenta su una facciata Papa Giovanni Paolo II. Anche questo esemplare ha un valore che oscilla intorno ai 100 euro.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *