Menu Chiudi

La lampada che funziona con acqua e sale senza corrente elettrica: come farla in casa

Questa è un’invenzione che cambierà la vita di molte famiglie, specie quelle povere che non hanno accesso all’elettricità. SALT: la lampada che va a sale. Vediamo tutti i dettagli di seguito.
Basta un bicchiere d’acqua e due cucchiai di sale, per avere una lampada completamente funzionante per otto ore senza bisogno di elettricità. Si chiama SALt e “non è solo un prodotto ma un movimento sociale“. SALt infatti è la prima lampada di sale al mondo che funziona senza elettricità e usando la comune acqua del rubinetto e del banale sale da cucina.

L’utilità della lampada ad acqua e sale

Nelle Filippine esistono oltre 7.000 isole e la maggior parte di queste non hanno accesso all’elettricità, è a questi luoghi che hanno pensato Aisa Mijeno, Raphael Mijeno e Joefrey Frias, ideatori di SALt, quando hanno immaginato la rivoluzionaria lampada a sale come fonte di luce alternativa rispetto alle candele, alle lampade a pile o cherosene dispendiose utilizzate in questi posti.

SALt è una vera rivoluzione per il mondo del design, nata per aiutare le famiglie che non sono in grado di accedere o permettersi l’elettricità. Utilizzando la lampada di sale per otto ore al giorno tutti i giorni, con una corretta manutenzione, durerà per più di 6 mesi, a dispetto delle lampade a pile, cherosene o delle candele che subito si esauriscono. Inoltre nessun pericolo d’incendio con SALt, che utilizza la scienza dietro la cella galvanica, cambiando gli elettroliti di una soluzione salina non tossica e rendendo l’intero processo sicuro e innocuo. Piuttosto infatti di affidarsi a candele (che possono causare incendi) o luci a batteria che sono costose, SALt fornisce una fonte sicura ed economica di illuminazione.

Di seguito un video che rende al meglio l’idea di questa favolosa invenzione. Buona visione.

Come avete potuto vedere dal video, questa lampada è ancora più innovativa: in caso di emergenza, è possibile ricaricare il vostro smartphone, basta collegare il cavo USB.

lampada sale salt 2

Se si vive inoltre lunga la costa inoltre, non C’è la necessità di creare la soluzione salina di acqua corrente e sale da cucina, basta usare l’acqua di mare. La salinità dell’acqua di mare può far funzionare la lampada. La salinità è espressa dalla quantità di sale trovato in 1000 grammi di acqua e la salinità media dell’acqua di mare è di 35 parti per mille, sufficienti per far funzionare SALt per otto ore.

Come realizzare una lampada ad acqua e sale

Lampada acqua e sale fai da te
Lampada acqua e sale fai da te © YouTube Thomas Kim

Questa lampada però non si trova facilmente in commercio negli esercizi commerciali ma solo online. Tuttavia è possibile realizzarne una simile riproducendo facilmente gli stessi principi di funzionamento. In alternativa è possibile acquistarne una molto simile a questo link.
Di seguito è riportato un video realizzato da Thomas Kim che mostra tutti i passi per generare energia da acqua e sale in modo tale da poter creare una lampada fai da te totalmente ecosostenibile.
Quello che vi occorre è: un foglio di sarta stagnola, una lamina di rame, del nastro adesivo, una pila, i kleenex e una lampadina a led. Partendo da questo potrete creare una batteria fai-da-te eco sostenibile. La lampada non ha bisogno dell’elettricità per irradiare luce ma solo di acqua e sale! Buona visione.

Di seguito è riportato un ulteriore video realizzato da “Riparare low cost” su come creare energia gratis free da acqua e sale. con acqua distillata, sale e inserendo un foglio di rame e uno di ferro si crea energia elettrica. Questo metodo non è una novità ma è la base delle antiche batterie. Buona visione.

Condividi su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *