Menu Chiudi

Il metodo delle candele per risparmiare sul riscaldamento domestico spopola sul web, di cosa si tratta

Visti i rincari riguardanti luce e gas, sono sempre più numerosi coloro che sono alla ricerca di un metodo per risparmiare energia in modo tale di evitare il salasso in bolletta. Esiste un metodo che rappresenta un aiuto per scaldarsi, il quale fa lavorare di meno l’impianto di riscaldamento domestico, e ciò si traduce in un considerevole risparmio sulla bolletta del gas. Vediamo di cosa i tratta.

Metodo delle candele per riscaldare casa
Metodo delle candele per riscaldare casa

Chi vi propone il metodo che sto per descrivervi come sostituto all’impianto di riscaldamento, sta gettando solo fumo negli occhi. Il metodo delle candele rappresenta solo ed esclusivamente un aiuto atto ad aumentare la temperatura dell’ambiente domestico, in modo tale da far attivare il meno possibile la vostra caldaia.

Per scaldarsi solo ed esclusivamente con tale metodo, servirebbero almeno un centinaio di candele sparse per tutta casa, e comunque non si otterrebbe un risultato soddisfacente. Ma se utilizzato in aggiunta al riscaldamento domestico rappresenta un valido alleato contro il caro bollette.

Le candeline costano pochi centesimi di euro, e con una spesa irrisoria si può convogliare dell’aria calda in una stanza, la quale contribuirà, insieme ai vostri termosifoni, termoconvettori o altro, al raggiungimento della temperatura desiderata. Prima il vostro termostato ambiente leggerà la temperatura impostata, prima staccherà la vostra caldaia, per poi farla ripartire nuovamente una volta registrato un calo di temperatura.

Il metodo delle candele non solo aiuta a riscaldare le vostre stanze il prima possibile, ma contribuisce a mantenere più a lungo la temperatura una volta che il termostato spegne la vostra caldaia. In questo modo si allungano i tempi tra spegnimento e riaccensione, e questo si traduce in un notevole risparmio di energia.

Come funziona il metodo delle candele

Il sistema è molto semplice. Si tratta di accendere 4 candeline in un vassoio di metallo o su un altra base e coprirlo con due vasi in terracotta capovolti, uno più piccolo e l’altro più grande. Entrambi i vasi sono forati sul fondo.
Dato che il calore tende a dirigersi verso l’alto, e grazie alla creazione di una corrente di convezione tra aria calda e aria fredda, l’aria calda fuoriuscirà dal foro centrale del vaso più grande e permetterà di riscaldare la stanza in cui avrete posizionato il sistema fai-da-te.

In ogni stanza andrebbero posizionati un vassoio con 4 candeline e i 2 vasi in terracotta. Ogni set di candeline dura intorno alle 4 ore, intervallo di tempo dopo il quale andrebbero sostituite per ottenere la massima efficienza. Ovviamente se aumentate il numero di candeline, di vassoi e di vasi in ogni stanza otterrete una maggiore resa in termini di calore, ma in tal caso verrebbe a meno il risparmio, in quanto servirebbero decine di candeline, in ogni stanza da sostituire ogni 4 ore.

Nel video di seguito il metodo delle candele spiegato facile facile. Buona visione.

Condividi su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *