Menu Chiudi

Familiari non autosufficienti: caregiver o amministratore di sostegno, cosa è meglio scegliere?

Chi è il Caregiver?

Caregiver
Caregiver

È colui che, che a titolo gratuito, assiste e si prende cura di un familiare ammalato, disabile e/o comunque non autosufficiente.
Le sue funzioni sono:

  • Somministrare farmaci;
  • Aiutare il familiare che assiste ad effettuare gli atti quotidiani della vita, come mangiare, mantenere un’igiene personale adeguata, preparare da mangiare, ecc.
  • Assistere il familiare in tutte le operazioni quotidiane.

Risulta un lavoro ( se così lo si può chiamare ) molto stressante, sia a livello fisico che psicologico, nonostante ciò però, questa figura non è tutelata a dovere dalla legge italiana, se non soltanto per le piccole tutele previste dalla Legge 104/1992 che riconosce dai 3 mesi di permesso a 2 anni di congedo straordinario.

Chi è l’amministratore di sostegno

Invece, la figura dell’AdS viene sempre nominata dal Giudice Tutelare e può essere ricoperta da un familiare o da un soggetto terzo. Tale figura può essere richiesta anche per i minori, senza obbligatoriamente aspettare che questi diventino maggiorenni.

L’art. 404 c.c. afferma :“la richiesta della nomina dell’amministratore di sostegno può essere fatta dallo stesso soggetto a cui si riferirebbe l’amministrazione, dal coniuge, dalla persona stabilmente convivente, dai parenti entro il quarto grado, dagli affini entro il secondo grado o dal pubblico ministero.

Inoltre, ove a conoscenza di fatti tali da rendere opportuna l’apertura del procedimento di amministrazione di sostegno, i responsabili dei servizi sanitari e sociali direttamente impegnati nella cura e assistenza della persona (ad esempio gli assistenti sociali) sono tenuti a proporre al Giudice Tutelare ricorso per la nomina di amministratore di sostegno”

Per richiedere la nomina dell’AdS è opportuno rivolgersi ad un avvocato in modo da predisporre un ricorso al Giudice Tutelare indicando la persona da “nominare”, ricordando che questa figura deve sempre tenere in considerazione i desideri e le aspettative del soggetto amministrato.
Infatti le sue funzioni sono:

  • Cura del patrimonio, (gestione reddituale e patrimoniale dei beni);
  • Cura della persona in tutto e per tutto dalle scelte sanitarie ( anche consenso alla somministrazione del vaccino COVID 19 ) alla scelta del luogo dove vivere (gestione aspetti relazionali e sociali).

Distinzione tra caregiver ed amministratore di sostegno

Per un maggiore approfondimento sulla distinzione si consiglia di andare a guardare il seguente link: Caregiver o amministratore di sostegno? – Risarcimenti & Rimborsi (risarcimentierimborsi.it).

In sintesi si può dire che:

  • CAREGIVER: è un familiare e per la cui nomina non è richiesta nessuna formalità;
  • ADS: Figura che tutela e rappresenta a 360° il soggetto amministrato, sotto la supervisione del Giudice Tutelare e che ottiene un rimborso annuale per la gestione del patrimonio.

Di Avv. Stefano Di Giacomo, esperto in materia previdenziale.

Per maggiori informazioni:

Sito
Canale YouTube
Pagina Facebook

Tel/whatsapp: 3395496423
E-mail: info@risarcimentierimborsi.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *