Menu Chiudi

Diego Fusaro: “Terapie intensive piene? Ecco la verità”.

Il filosofo Diego Fusaro in un intervento per radioradio.it spiega cosa si cela dietro i dati che ci forniscono relativi all’emergenza sanitaria, specie il dato riguardante le terapie intensive:

diego fusaro terapie intensive

Io vorrei chiedere a coloro che sostengono che è tutto nella norma, e che non vi è alcuna svolta autoritaria, come spiegate il fatto che convegni e conferenze siano bloccati, ma non il pubblico agli eventi sportivi? Forse il virus ama la filosofia e diserta le partite di pallacanestro? Forse che il virus ama le assemblee politiche dei cittadini e aborra gli spalti delle partite di pallone?

Ebbene bisogna riflettere su tutto questo e soprattutto occorre avere la mente lucida per comprendere che cosa si sta svolgendo rapidamente e con rapido sviluppo sotto i nostri occhi e soprattutto sulla nostra pelle.
Ci stanno portando via ogni libertà costituzionale, compresa quella di assemblea sancita dall’articolo 17 della Costituzione. Fanno tutto questo perché vi è un’emergenza, dicono, e perchè vogliono proteggervi la vita.

Quindi staremmo vivendo in un regime protettivo che a fin di bene vuole tutelarci, ma che in realtà, in modo autoritario, sceglie di imporci controllo protettivo totale requisendoci ogni libertà e ogni diritto.
Si capisce chiaramente che l’emergenza non può finire, se non altro a livello narrato, altrimenti apparirebbe chiara la razionalità politica che con l’emergenza si giustifica.

L’emergenza è un metodo di governo che serve a rendere accettabile l’inaccettabile, a far sì che il politicamente inammissibile si volga in politicamente inevitabile.

È per questo che nelle settimane a venire insisteranno sull’aumento dei contagi moltiplicando i tamponi. Per creare un clima ancor più emergenziale, poi, insisteranno con enfasi sulle terapie intensive al collasso. Lo faranno dicendo che sono piene in generale, ma facendo riferimento in realtà non a tutti i posti disponibili, ma facendo riferimento solo ai posti letto aggiuntivi implementati.

Cosa sono? Sono quelli che hanno aggiunto a marzo e aprile. Che è come dire che avete la casa al completo, quando in realtà si sta riempiendo lo sgabuzzino e il salotto è vuoto.
Dicono che le terapie intensive sono piene, ma in realtà si fa riferimento ai posti letto aggiuntivi implementati e non alle terapie intensive tout court.

Dulcis in fundo, l’esercito è già schierato per strada, pronto a intervenire duramente contro i vili negazionisti, cioè in realtà contro coloro i quali, memori della costituzione e delle libertà garantite, si opporranno a questo nuovo infame regime terapeutico.
Se è stupido negare l’esistenza del virus, forse lo è ancora di più negare che siamo al cospetto di una svolta autoritaria nel capitalismo globale che sta riguardando anche il nostro Paese.

Ogni giorno ci stanno portando via un diritto fondamentale, ci stanno terrorizzando usando quel terrore stesso come metodo di governo. E’ proprio di ieri la notizia riportata da affariitaliani.it dove si parla di nuovo di un possibile lockdown a Natale, sempre di ieri la notizia che la Lombardia torna al coprifuoco serale, e quindi a un preludio del lockdown.

Preparatevi è solo l’inizio! Prevedo che la fase uno in cui stiamo tornando sarà addirittura peggiore di quella già sperimentata a marzo e aprile“.

Diego Fusaro per radioradio.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *