Menu Chiudi

Come isolare i muri interni dal freddo e dal caldo: le soluzioni più facili, efficienti e rapide

L’isolamento termico è una delle soluzioni più efficaci per mantenere la temperatura interna di un edificio confortevole durante tutto l’anno, riducendo anche i costi per il riscaldamento e il raffreddamento. L’isolamento dei muri interni è particolarmente importante, poiché rappresenta la maggior parte della superficie interna della casa e ha un impatto significativo sul comfort e sui costi energetici. Vediamo i metodi e le soluzioni migliori per coibentare internamente casa, con le relative procedure e i costi.

I muri interni rappresentano una fonte significativa di dispersione termica, sia in inverno che in estate. Senza un adeguato isolamento, l’aria calda o fresca all’interno della casa può facilmente disperdersi attraverso i muri, rendendo necessario l’utilizzo di apparecchiature di riscaldamento o raffreddamento più potenti per mantenere la temperatura desiderata. L’isolamento dei muri interni riduce la dispersione termica, migliorando il comfort e riducendo i costi energetici. Vediamo di seguito come fare.

Come isolare le pareti dal caldo e dal freddo

Ci sono diverse opzioni per isolare i muri interni, ognuna con i suoi vantaggi e svantaggi. Ecco alcune delle soluzioni più comuni.

Isolamento a cappotto con pannelli isolanti rigidi

Isolamento termico interno con pannelli rigidi
Isolamento termico interno con pannelli rigidi © YouTube Gennaro Colacioppo

Questo consiste nell’applicare dei pannelli isolanti sulla superficie interna del muro, coprendolo poi con un rivestimento in cartongesso, stucco o intonaco. Questo è uno dei modi più semplici e rapidi per isolare i muri interni e offre ottimi risultati in termini di isolamento termico e acustico. Un vantaggio dell’isolamento a cappotto interno è che non richiede alcun tipo di modifica strutturale e non altera l’aspetto estetico della casa. L’unica pecca è che restringe, anche se di poco, i mq di un ambiente.

Questi pannelli sono realizzati in materiali come polistirolo, sughero o lana di roccia e vengono fissati direttamente sulla superficie interna del muro. Sono molto efficienti dal punto di vista termico, ma possono rendere necessario il ridimensionamento dei davanzali delle finestre e dei battiscopa. Inoltre, poiché sono spessi e rigidi, possono influire sullo spazio, sul design e sull’estetica dell’ambiente, soprattutto se si desidera mantenere uno stile minimale e lineare.

Ovviamente la riduzione dei mq va in base allo spessore del cappotto termico interno, e più sarà spesso il cappotto maggiore sarà l’isolamento termico. Inoltre, è possibile scegliere tra diverse tipologie di pannelli isolanti. Tra i vari, ci sono questi pannelli in polistirolo EPS grafitato, questi pannelli in sughero, e infine questi pannelli in lana di roccia. Sono disponibili su Amazon a prezzi vantaggiosi, dove è possibile sceglie il materiale da utilizzare e lo spessore in base alle esigenze specifiche del singolo edificio.

Se avete problemi di spazio, e desiderate realizzare un cappotto interno a basso spessore, di seguito vi riporto un video su come farlo utilizzando uno dei pannelli isolanti rigidi appena citati. Buona visione.

Di seguito è riportato un video molto esaustivo riguardo l’applicazione dei vari metodi e materiali per la realizzazione di un cappotto interno. Buona visione.

Isolamento termico del soffitto

Per l’isolamento termico dei soffitti invece, consiglio questa lana minerale da 6cm di spessore, disponibile su Amazon e facilissima da applicare. Basta recarsi nel sottotetto e stendere a terra il rotolo. Si taglia con un semplice taglierino, ma attenzione, calpestatela il meno possibile. Offre vantaggi sia in inverno che in Estate. In estate l’accumulo del calore nel vano sottotetto durante le giornate calde , provoca il surriscaldamento del solaio che durante la notte restituisce il calore alle camere sottostanti. In inverno impedisce che il solaio si raffreddi e che non disperda il calore all’interno delle stanze sottostanti. Di seguito  una foto che rende l’idea dell’applicazione del prodotto.

Lana minerale in sottotetto
Lana minerale in sottotetto © Amazon.it

Isolamento con materiali spray

Questa soluzione prevede l’utilizzo di una schiuma espansa, solitamente in poliuretano, che viene applicata direttamente sulla superficie interna del muro attraverso un apposito attrezzo. Questo metodo è molto efficiente dal punto di vista termico e acustico, e non richiede alcuna modifica strutturale. Tuttavia, poiché la schiuma si espande all’interno del muro, potrebbe essere necessario creare una cavità per ospitare il materiale isolante, che potrebbe influire sulla funzionalità dei muri stessi.

Di seguito è riportato un video che mostra l’applicazione del poliuretano espanso a spruzzo su soffitti e pareti. Buona visione.

Infine, con questa schiuma poliuretanica, potrete isolare le fessure rimanenti,(ad esempio come quelle tra finestre e pareti o quelle del cassonetto delle tapparelle.

Considerazioni

In sintesi, l’isolamento dei muri interni è una soluzione efficace per migliorare il comfort abitativo e ridurre i costi energetici. È importante valutare attentamente le differenti opzioni disponibili e scegliere quella più adatta alle proprie esigenze in termini di efficienza, costo e impatto estetico. È inoltre possibile rivolgersi a un esperto del settore per valutare la soluzione più adatta al proprio edificio e per ottenere un risultato ottimale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *