Menu Chiudi

Come è possibile andare in pensione a 62 anni di età

Come ben sappiamo la legge che regola il diritto ad accedere alla pensione in vigore attualmente è quota 100, la quale prevede che la somma tra gli anni di contributi versati e l’età del richiedente deve essere pari o superiore a 100.  Al raggiungimento di tale requisito sarà possibile richiedere all’ Istituto Nazionale Previdenza Sociale (INPS) la pensione spettante.

pensione prosecuzione volontaria contributi inps

Quota 100 però è in vigore fino al 31 dicembre 2021, e molto probabilmente non verrà rinnovata, quindi per andare in pensione con questa legge bisogna raggiungere il requisito sopra citato entro tale data.
Poniamo come esempio la volontà di andare in pensione con quota 100 a 62 anni di età.

Bisognerebbe raggiungere il requisito entro fine 2021, quindi sarà necessario avere 62 anni di età e 38 anni di contributi versati.
Cosa si potrebbe fare se si resta disoccupati poco prima del raggiungimento del requisito?
Come riportato da money.it è possibile richiedere l’autorizzazione alla prosecuzione volontaria del versamento dei contributi. Il richiedente verserà volontariamente i contributi, a cadenza trimestrale, fino al raggiungimento del requisito (sempre entro dicembre 2021).

E’ molto importante che entro la fine del prossimo anno chi ha ad esempio 62 anni di età abbia versato 38 anni di contributi, indipendentemente se siano effettivi, figurativi o su base volontaria.
E se entro la scadenza di quota 100 non si riesce a raggiungere il requisito, nonostante si versino tutti i contributi fino a fine anno?

In questo caso l’unica salvezza che potrebbe permettere di accedere alla pensione sono i periodi riscattabili del passato. Se ad esempio in passato ci sono dei periodi in cui non si è lavorato, e la somma di tali periodi, se aggiunta all’estratto contributivo, permette di accedere a quota 100, è possibile riscattarli in un unica soluzione.

Se invece i periodi riscattabili comunque non permettono di raggiungere il requisito, non sarà possibile accedere alla pensione.
Bisogna comunque rivolgersi a un Patronato o al CAF per capire se ci sono dei periodi che possono essere riscattati.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *