Menu Chiudi

Autocertificazione: quando e dove bisogna esibire il modulo da scaricare

Come ben sappiamo il nuovo dpcm varato dal governo pochi giorni fa prevede restrizioni per alcune attività, ma non ha disposto alcun lockdown per i cittadini, quindi il modulo di autocertificazione deve essere utilizzato solo nelle regioni dove è stato predisposto il coprifuoco notturno. La dichiarazione sostitutiva di certificazione va utilizzata solo nelle regioni dove è vietata la circolazione di notte.

autocertificazione regioni coprifuoco

Il coprifuoco notturno è stato disposto per limitare i contatti tra le persone nella fasce orarie in cui di norma si verificano più assembramenti.
Sono vietati gli spostamenti, tranne per comprovate esigenze lavorative, motivi di necessità, motivi di salute, rientro presso il proprio domicilio o altro, nelle seguenti regioni:

  • Campania dalle 23 alle 5 del mattino;
  • Lombardia dalle 23 alle 5 del mattino;
  • Lazio dalle 24 alle 5 del mattino;
  • Sicilia dalle 23 alle 5 del mattino;
  • Piemonte dalle 23 alle 5 del mattino;
  • Calabria dalle 23 alle 5 del mattino.

Questo significa che nelle fasce orarie sopra citate, nelle regioni specificate, bisogna esibire il modulo di autocertificazione scaricabile qui alle forze dell’ordine, e ovviamente comprovare le ragioni per cui ci si sta spostando. Spetta poi alle forze dell’ordine che effettueranno tutti i controlli del caso per verificare la veridicità delle dichiarazioni. Il modulo è unico e non varia da regione a regione, la provenienza infatti va specificata dal dichiarante.

Se non si è in possesso del modulo è possibile compilarlo in presenza delle forze dell’ordine. Quindi non c’è l’obbligo di avere l’autocertificazione a portata di mano, ma di avere un valido motivo per spostarsi tra quelli elencati nel modulo:

  •  comprovate esigenze lavorative;
  • motivi di salute;
  • altri motivi ammessi dalle vigenti normative ovvero dai predetti decreti, ordinanze e altri provvedimenti che definiscono le misure di prevenzione della diffusione del contagio (qui va specificato il motivo che determina lo spostamento).

Nella dichiarazione sostitutiva di certificazione vanno inoltre inserite le proprie generalità, il mezzo con cui ci si sta spostando e vanno indicati il luogo di partenza e destinazione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *