Menu Chiudi

Arrivano i cani robot per il distanziamento sociale tra le persone

Un cane robot senza testa e a quattro zampe si aggira per il Bishan-Ang Mo Kio Park di Singapore per incoraggiare la distanza sociale tra le persone.

Cane robot per distanziamento sociale Singapore
Cane robot per distanziamento sociale Singapore

Il robot giallo brillante è stato sviluppato da Boston Dynamics ed è stato avvistato mentre vagava per il parco, facendo occasionalmente annunci audio per ricordare alle persone di mantenere le distanze di sicurezza. il video in fondo all’articolo mostra il robot che cammina inquietantemente sui sentieri del parco.

Il cane robot viene utilizzato in via sperimentale dal National Parks Board e dallo Smart Nation and Digital Government Group di Singapore per vedere se riesce ad incidere nel controllo della diffusione della malattia, intimando le persone a stare lontano tra loro.

I funzionari di Singapore hanno detto che l’obiettivo di utilizzare Spot è “ridurre la manodopera richiesta per le pattuglie del parco e ridurre al minimo il contatto fisico tra il personale, gli ambasciatori volontari di distanziamento sicuro e i visitatori del parco“.

Anche se il cane robot non è così coccoloso come la sua vera controparte canina, il robot è stato giustamente chiamato Spot ed è in grado di vagare in aree dove le ruote sono in gran parte inefficaci, presumibilmente sentieri accidentati o erba. E’ anche dotato di visione a 360 gradi e può evitare gli ostacoli, il tutto mentre viene guidato a distanza o automatizzato per attenersi a determinati percorsi.

Nel video possiamo vedere le  foglie scricchiolano sotto i piedi mentre Spot marcia attraverso il parco, con un passo veloce come quello di un soldato.
Un campo erboso circondato da alberi attira l’attenzione. Ma Spot è concentrato sul sentiero d’asfalto davanti a sé, dove alcuni corridori e ciclisti sono fuori a prendere un po’ di sole a distanza.

Un ciclista con un cappello largo gli passa accanto. Spot si intona, non con un abbaio, ma con un messaggio registrato che invita a mantenere la distanza di sicurezza. Il messaggio recita quanto segue:
Manteniamo Singapore in salute. Per la vostra sicurezza e quella di chi vi circonda, siete pregati di stare ad almeno un metro di distanza l’uno dall’altro. Grazie“.

Spot, chiaramente, non è un comune cane da caccia. È un robot agile, a quattro zampe, che Singapore ha schierato per aiutare a far rispettare le misure di allontanamento. Può camminare fino a 5 Km/h su terreni irregolari, rilevare gli ostacoli con una visione a 360 gradi e rialzarsi dopo una caduta.

Può anche percepire quante persone ci sono in giro in modo da poter fare un annuncio preregistrato sul rispetto delle distanze di sicurezza.
Le telecamere installate sul suo corpo aiuteranno a stimare il numero di visitatori nel parco, ma i funzionari hanno detto che non possono riconoscere gli individui e non raccoglieranno alcun dato personale.

Se la prova avrà successo, i funzionari hanno detto che prenderanno in considerazione la possibilità di distribuire Spot per più ore e in altri parchi. Un secondo robot Spot è anche in uso per consegnare medicinali in una struttura di isolamento che ospita migliaia di pazienti.
Ma Spot non è guidato dall’intelligenza artificiale: La maggior parte dei suoi movimenti sono diretti dal controllo remoto a distanza. Dietro c’è una persona fisica che lo guida.

Però gli ingegneri di Singapore stanno progettando algoritmi che potrebbero rendere Spot più sofisticato. Un’idea è quella di registrare le distanze tra i frequentatori del parco e la lunghezza delle loro interazioni per determinare se le persone sono insieme in un gruppo o estranei che passano sull’erba.
Questo potrebbe aiutare a far rispettare la distanza sociale, ma col tempo potrebbe anche insegnare a un robot a leggere alcuni aspetti fisici delle relazioni umane.

Mentre la vista del cane robot è certamente bizzarra, o anche un po’ distopica, sembra certamente fare un lavoro migliore per far sì che la gente mantenga le distanze rispetto a un normale cane. Come si vede nel video, molte persone danno un ampio parto al robot mentre cammina davanti a loro.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *