Menu Chiudi

I segreti per allungare la durata della batteria del tuo smartphone

Molti si pongono la domanda: come posso far durare di più la batteria del mio telefono?
I nostri smartphone sono più intelligenti e multifunzionali che mai. Ci permettono di navigare sul web, controllare le nostre e-mail, giocare, orientarci e scaricare milioni di applicazioni. Se solo potessero arrivare all’ora di cena senza esaurire la batteria!

Non temere, se sei uno dei milioni di consumatori la cui batteria si scarica dopo poche ore, l’aiuto è a portata di mano. Qui abbiamo delineato una serie di trucchi e consigli per aumentare la longevità del tuo telefono. E abbiamo scelto anche alcuni accessori che ti saranno utili.

Allungare durata batteria smartphone
Allungare durata batteria smartphone

Perché è importante preservare la batteria dello smartphone

È più difficile sostituire la batteria agli ioni di litio del tuo telefono che trattarla bene in primo luogo. Molti smartphone non forniscono un facile accesso dell’utente alle loro batterie. Questo include tutti gli iPhone e molti telefoni di punta Android e di marche come Samsung. Le sostituzioni ufficiali della batteria possono essere costose o scomode (provate a ottenere una sostituzione ufficiale della batteria in un Apple Store quest’anno).

Ci sono anche preoccupazioni ambientali. Gli smartphone sono, francamente, un disastro ambientale e prolungare la durata della batteria del tuo telefono aiuta ad evitare questo problema.
Ecco alcune cose che puoi fare per preservare ed estendere la durata  e la resa della batteria del tuo telefono. Per durata della batteria intendo quanti anni e mesi durerà la tua batteria prima di doverla sostituire. Al contrario, per resa della batteria si intende quante ore o giorni il tuo telefono durerà con una singola carica.

I segreti per una migliore durata e resa della batteria dello smartphone

Aumenta la durata della batteria del tuo smartphone, che sia un iPhone o un Android, con questi semplici consigli. Risultati garantiti al 100%.

Attenzione alla geolocalizzazione

Molte applicazioni su iPhone e Android utilizzano i “servizi di localizzazione” per, ad esempio, etichettare gli aggiornamenti di stato con dati GPS o trovare buone offerte nelle tue immediate vicinanze.  La geolocalizzazione è rappresentata dall’icona a forma di goccia sul menu principale del vostro smartphone. Questa riduce la durata della batteria. Disattiva questa funzione se non hai la necessità di essere geolocalizzato, magari attivala solo quando intendi utilizzare Google Maps.

Non lasciarlo in carica per troppe ore

La maggior parte di noi lascia i telefoni in carica durante la notte, ma si scopre che in realtà stiamo danneggiando le loro batterie. Questo perché se lasci il tuo telefono collegato una volta che raggiunge il 100% di carica, la vita della batteria inizierà effettivamente a diminuire. Non si noterà alcuna differenza a breve termine. Ma dopo anni o anche solo mesi, la sua durata di vita si ridurrà considerevolmente.

Quindi quanto dovresti caricare il tuo telefono? Gli esperti raccomandano di non caricarlo mai completamente, ma di effettuare una carica con un valore compreso tra il 40 e l’80 per cento, se vuoi che la batteria rimanga in buone condizioni per tutta la durata della vita del telefono.

Poco e spesso, questo è il messaggio. Forse potresti spegnere il tuo telefono di notte e dargli una carica veloce prima di recarti al lavoro. Oppure prima di passare una serata fuori, piuttosto che aspettare che la batteria si scarichi in modo critico.
Se hai intenzione di caricare poco e spesso, vale la pena portare con te un caricabatterie portatile.

Detto questo, gli esperti raccomandano di caricare la batteria da zero al 100 per cento circa una volta al mese. Questo resetterà il telefono e lo aiuterà anche a funzionare più velocemente.

Attenzione alle notifiche push

Quanta durata della batteria viene tolta dalle notifiche push, quei messaggi specifici delle app che compaiono di tanto in tanto sulla schermata principale? Questo è da discutere, ma considera questo: Ogni volta che il tuo telefono riceve una notifica dalla rete, si accende e, a seconda delle impostazioni, vibra o suona. Tutto questo richiede energia alla tua batteria, specialmente se ricevi molti aggiornamenti. Limita le notifiche al minimo, lascia solo quelle vitali, che sono più importanti per te.

Evitare gli sbalzi di temperatura

Se il tuo telefono diventa molto caldo o freddo la durata della batteria si riduce. Lasciarlo in macchina in piena estate o in pieno inverno ad esempio sono due errori cruciali.

Usa uno sfondo nero (o molto scuro)

Ogni pixel sullo schermo richiede un po’ di energia per “illuminarsi”. Pertanto, più pixel neri puoi avere sullo schermo, meglio è. Imposta uno sfondo scuro come predefinito, e prova ad usare temi scuri sulle applicazioni quando possibile.

Evitare la ricarica veloce

Caricare il telefono velocemente stressa la batteria. A meno che tu non ne abbia davvero bisogno, evita di usare la ricarica veloce.
In effetti, più lentamente si carica la batteria e meglio è. Puoi caricare il telefono dal computer tramite porta USB in modo da limitare la corrente che entra nel telefono, rallentando il suo tasso di carica.

Spegnere Bluetooth e Wi-Fi

Se non ti stai collegando a un dispositivo Bluetooth come uno smartwatch o un set di cuffie Bluetooth, spegni la connessione Bluetooth del tuo telefono. Farà una grande differenza sulla durata della batteria. Allo stesso modo, quando non hai bisogno di connetterti alla retei, spegni il Wi-Fi del tuo telefono.
Queste tecnologie wireless sono un vero e proprio spreco per la durata della batteria, quindi spegnerle ti darà ore in più di utilizzo del telefono.

Utilizzare la modalità aereo quando non c’è segnale

Il tuo iPhone o dispositivo Android cercherà sempre di connettersi a una rete cellulare quando possibile, il che può mettere a dura prova la tua batteria se ti trovi in una zona con segnale limitato (o assente). Attivando la modalità aereo nelle impostazioni, questo non accadrà più, ma sappi che non sarai in grado di fare o ricevere chiamate mentre è attivata.

Evita di scaricare la batteria del tuo telefono fino allo 0% o di caricarlo fino al 100%

I vecchi tipi di batterie ricaricabili avevano una “memoria della batteria”. Se non le caricavi completamente e non le scaricavi fino a zero, si “ricordavano” e riducevano la loro autonomia. Era meglio per la loro durata di vita se si scaricava e ricaricava sempre completamente la batteria.
Le batterie dei telefoni più recenti funzionano in modo diverso.

Le batterie dei telefoni attuali funzionano meglio se le tieni sopra il 20% di capacità e sotto il 90%. Per essere estremamente precisi, sono più felici intorno al 50% di capacità.
Cariche brevi vanno probabilmente bene, comunque, quindi se sei il tipo di persona che si ritrova spesso a rabboccare il telefono per cariche veloci, va bene per la tua batteria.

Utilizzare la modalità di risparmio della batteria

Molti telefoni moderni sono dotati di una modalità di risparmio della batteria o di basso consumo. Potrebbe oscurare il tuo schermo, metterlo in modalità bianco e nero e limitare fortemente ciò che puoi fare con il tuo telefono. Ma in alcuni casi raddoppierà la durata della batteria. Quando la batteria si sta esaurendo e non sei vicino a un caricabatterie, questa funzione è un salvavita.

Cancellare le app obsolete

Anche se non stai usando un’app, questa può funzionare in background e consumare la batteria del tuo smartphone. Elimina sempre le applicazioni che non usi più.

Abbassa la luminosità dello schermo

Lo schermo di uno smartphone è il componente che tipicamente consuma più batteria. Abbassando la luminosità dello schermo si risparmia energia. L’uso di Auto Brightness probabilmente risparmia la batteria per la maggior parte delle persone riducendo automaticamente la luminosità dello schermo quando c’è meno luce, anche se comporta più lavoro per il sensore di luce.

La cosa che farebbe veramente risparmiare la maggior parte della batteria in questo settore sarebbe quella di gestirla manualmente e in modo abbastanza ossessivo. Cioè, impostarlo manualmente al livello più basso visibile ogni volta che c’è un cambiamento nei livelli di illuminazione ambientale.
Sia Android che iOS offrono opzioni per abbassare la luminosità generale dello schermo anche se si sta utilizzando la luminosità automatica.

Spegni la vibrazione

Potrebbe essere meno irritante, ma la funzione di vibrazione del tuo telefono usa effettivamente più batteria delle suonerie standard, quindi spegnila. Tieni le tue suonerie ad un volume basso per conservare la batteria, e spegni gli inutili suoni di avviso che ti dicono quando hai premuto lo schermo.

Mantieni fresco il tuo smartphone

Se la batteria agli ioni di litio del tuo telefono si scalda troppo, scaricherà la sua energia più velocemente e si potrebbe anche degradare la durata massima nel tempo. Non portarlo in tasca se puoi evitarlo (specialmente se i tuoi pantaloni sono stretti), e non lasciare mai il tuo dispositivo alla luce diretta del sole o in un’auto troppo calda.

Ridurre il timeout dello schermo (auto-lock)

Se lasci lo schermo acceso senza usarlo, si spegne automaticamente dopo un periodo di tempo, di solito uno o due minuti. Puoi risparmiare energia riducendo il tempo di timeout dello schermo (chiamato Auto-Lock sugli iPhone). Per impostazione predefinita, credo che gli iPhone impostino il loro Auto-Lock a 2 minuti, che potrebbe essere più di quanto tu abbia bisogno. Potresti stare bene con 1 minuto, o anche 30 secondi.

Nessun controllo vocale

Gli assistenti personali a controllo vocale come Siri (sugli iPhone), Google Now (sui telefoni Android) e Cortana (sui telefoni Windows) sono un altro enorme spreco di batteria. Da evitare. Se proprio devi sapere la risposta a qualcosa, cercala su Google.

Cerca altre app che sprecano la batteria

Cerca nelle impostazioni della batteria altre app che usano una quantità sproporzionata di energia e cancella, disabilita o limita i permessi dove possibile. Per le app che vuoi continuare a usare, puoi limitare i permessi di cui non hai bisogno. Ci sono anche versioni “leggere” di alcune app popolari che generalmente occupano meno spazio, usano meno dati e possono usare meno energia.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *