Menu Chiudi

Una media di 72 bombe sganciate al giorno. Come gli USA diffondono democrazia e libertà


bombe sganciate dagli Stati Uniti

Solo nel 2016 , le forze armate statunitensi hanno lanciato 26.171 bombe in paesi stranieri. Questa non è una buona notizia per gli americani, coloro che pagano il conto di guerra con i soldi delle tasse.

I valori su cui questa nazione è stata fondata sono basati sulla violenza e la distruzione? L’ingegno americano in tutte le questioni scientifiche e di produttività è stato eclissato dalla nostra capacità di esercitare la volontà dell’oligarchia attraverso azioni di polizia e bombardamenti indiscriminati? Quando ammetteranno che bombardare le persone non crea pace o non realizza le aspirazioni di un popolo libero e morale?

Come riportato da McClatchyDC:

“Gli Stati Uniti hanno lanciato 26.171 bombe solo nel 2016, 3.027 in più rispetto al 2015.
Secondo un’analisi dei dati del Dipartimento della Difesa del Council on Foreign Relations, un gruppo di esperti non partigiani, la maggior parte delle bombe sono state sganciate in Iraq e Siria . Gli Stati Uniti guidano una coalizione internazionale che combatte il gruppo dello Stato islamico in entrambi i paesi e ha effettuato operazioni aeree nel tentativo di ridurre l’area controllata dall’organizzazione terroristica.
Lo stesso anno sono state lanciate quasi la stessa quantità di bombe in Siria (12.192) e Iraq (12.095). ”[ Fonte ]

Ciò equivale a una media di poco meno di 72 bombe al giorno sganciate solo in un anno.

bombe sganciate dagli USA nel 2016

Ciò che rende questo risultato ancora più notevole è che la maggior parte di queste munizioni furono presumibilmente lanciate sull’ISIS, un’organizzazione terroristica che persino i membri del Congresso degli Stati Uniti affermano che è stata finanziata di nascosto dagli Stati Uniti .

Un ulteriore particolare da considerare è il fatto che attualmente gli Stati Uniti non sono legalmente in guerra con nessuna nazione, quindi tutte le bombe cadono su nazioni e persone che non sono impegnate in un conflitto aperto contro gli Stati Uniti.

“Quanto è incredibile … gli Stati Uniti non sono tecnicamente in guerra con nessun paese in questo momento, ma hanno lanciato più di 26.000 bombe nel solo 2016 e questo sotto un presidente” anti-guerra “. Abbiamo un’intera generazione di americani che hanno vissuto solo sotto un sistema di “guerra perpetua”. È giunto il momento di cambiare rotta. ”- Ben Swann

Infine, ciò che rende questo risultato ancora più eccezionale è la dissonanza cognitiva associata al fatto che gli Stati Uniti mantengono l’illusione di essere una nazione pacifica e tutte queste bombe, nonché le centinaia di migliaia di bombe sganciate negli ultimi otto anni, sono state sganciate durante l’amministrazione di un vincitore del premio Nobel per la pace.

“Dovrei accogliere quasi tutte le guerre, perché penso che questo paese abbia bisogno di una”. Il presidente Theodore Roosevelt

Per quanto sia abbastanza cosciente, la dichiarazione di cui sopra di Theodore Roosevelt è ancora più sorprendente ora quando si considera l’atteggiamento degli appaltatori della difesa, che vedono la possibilità della terza guerra mondiale come una potenziale opportunità commerciale.

Il pubblico americano e il mondo sono stati da tempo avvertiti dei pericoli di consentire al complesso industriale militare di diventare una parte così integrante della sopravvivenza economica degli USA. Gli Stati Uniti sono l’angelo autoproclamato della democrazia nel mondo, ma proprio come George Orwell disse, la guerra è la salute dello stato e , nel linguaggio dei media, la democrazia è il termine usato per nascondere la realtà del continuo stato di guerra americano.

Autore

Isaac Davis  è uno scrittore di personale per il blog WakingTimes.com e OffgridOutpost.com Survival Tips . È un diretto sostenitore della libertà e di una società volontaria. È un avido lettore di storia e appassionato di libertà  per liberarsi dal controllo globale. Seguilo su Facebook, qui .

Questo articolo ( 72 Bombs al giorno – How the US Spreads Democracy and Freedom ) è stato originariamente creato e pubblicato da Waking Times ed è pubblicato qui sotto una licenza Creative Commons  con attribuzione a  Isaac Davis  e WakingTimes.com . Può essere ripubblicato liberamente con l’attribuzione corretta, la biografia dell’autore e questa dichiarazione sul copyright.

Jedanews.com è anche presente su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI'→

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

Jedanews.com è anche presente su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI'→

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *