Menu Chiudi

Quanto consuma un condizionatore spento in stand by: la risposta ti farà staccare la spina

Nell’attuale contesto economico, molte famiglie italiane stanno cercando metodi efficaci per risparmiare energia e ridurre le bollette. Questo è particolarmente vero a causa degli aumenti di prezzo a cui abbiamo assistito negli ultimi tempi. Uno degli elettrodomestici che, in particolare, può causare un impatto significativo sulle nostre bollette energetiche è il condizionatore.

Con l’intensificarsi del calore estivo, è diventato quasi impossibile non accendere il condizionatore. Eppure, ciò che molti di noi non realizzano è che ci sono particolari dettagli da considerare quando decidiamo di spegnere l’apparecchio. Questi dettagli, apparentemente insignificanti, potrebbero costarci caro.
Per capire meglio come risparmiare, esaminiamo in profondità il funzionamento del condizionatore e come ottimizzare i suoi consumi energetici, focalizzandoci in particolare sulla modalità di stand-by.

Stand-by del condizionatore: una fonte inaspettata di spreco energetico

Condizionatore stand by
Condizionatore stand by – Foto di Lucio Alfonsi da Pixabay

La modalità di stand-by, o modalità di attesa, è uno stato in cui l’apparecchio resta pronto per essere utilizzato rapidamente attraverso un telecomando o un semplice pulsante. In questa modalità, il condizionatore continua a consumare energia, anche se sembra spento.
Tra tutti gli elettrodomestici, il condizionatore è uno dei maggiori consumatori di energia quando è in stand-by, in confronto con altri apparecchi come console di gioco, microonde e macchine del caffè elettriche.

Il consumo energetico del condizionatore in stand-by può variare da un minimo di 2W a un massimo di 80W. A una tariffa media dell’elettricità di 0,25€, il costo dell’energia consumata può essere significativo. Naturalmente, il prezzo esatto dipenderà dal tuo contratto energetico.
In termini pratici, il costo dell’energia consumata dal tuo condizionatore in stand-by può oscillare tra meno di un centesimo ai 50 centesimi di euro al giorno. A questo si aggiungono i consumi di stand-by di tutti gli altri elettrodomestici in casa. Ovviamente, non possiamo staccare la spina a tutti gli elettrodomestici, come il frigorifero, ma ci sono alcune soluzioni praticabili.

Strategie per ridurre i consumi di stand-by del condizionatore

Esistono diversi dispositivi che possono aiutarti a staccare automaticamente la corrente al tuo condizionatore, contribuendo a risparmiare energia e ridurre i costi. Ecco tre opzioni:

  1. Presa elettrica programmabile: Queste prese permettono di programmare l’accensione e lo spegnimento di un elettrodomestico a orari specifici. Ad esempio, se sai che non userai il condizionatore dalle 9:00 alle 17:00, potresti impostare la presa per staccare automaticamente la corrente in quel periodo.
  2. Interruttore remoto wireless: Questi dispositivi consentono di spegnere o accendere la corrente a un elettrodomestico da remoto, utilizzando un telecomando. Questo può essere particolarmente utile se il condizionatore è in una posizione difficile da raggiungere.
  3. Smart plug (presa intelligente): Una smart plug è una presa elettrica che può essere controllata tramite smartphone. Tramite l’app associata alla presa, puoi spegnere o accendere la corrente al tuo condizionatore da qualsiasi luogo con una connessione internet. Alcune smart plug consentono anche di programmare orari di accensione e spegnimento automatici, o addirittura di monitorare il consumo energetico dell’elettrodomestico collegato.

Ricorda, tuttavia, che alcuni modelli di condizionatori potrebbero non funzionare correttamente se l’alimentazione viene interrotta e poi ripristinata. Ad esempio, potrebbero non riaccendersi automaticamente o potrebbero resettare le impostazioni predefinite. Verifica nel manuale del condizionatore se ci sono indicazioni specifiche a riguardo.
Infine, ricorda sempre di consultare il manuale del tuo condizionatore o un professionista prima di utilizzare uno di questi dispositivi, per assicurarti che sia compatibile e sicuro da usare con il tuo specifico modello di condizionatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *