Menu Chiudi

Perché tutti parlano del riscaldamento a battiscopa radiante: vantaggi e costi

Il riscaldamento domestico ha subito numerose evoluzioni nel corso degli anni, e tra le soluzioni più innovative spicca il riscaldamento a battiscopa radiante. Questa tecnologia, pur essendo una novità rispetto ai tradizionali radiatori, offre vantaggi ineguagliabili in termini di efficienza, estetica e comfort.

Cos’è un battiscopa radiante e come funziona

Il battiscopa radiante è un sistema di riscaldamento che utilizza tubazioni, prevalentemente in rame, alloggiate all’interno di speciali battiscopa. Queste tubazioni permettono la circolazione di acqua calda che, riscaldando l’aria circostante, garantisce un ambiente caldo e accogliente. A differenza dei tradizionali radiatori, il battiscopa radiante si estende lungo tutto il perimetro delle pareti dell’abitazione, trasformando il classico battiscopa in un efficiente radiatore.

Come funziona il riscaldamento a battiscopa.
Il principio di funzionamento è semplice ma efficace. L’acqua calda, proveniente dalla centrale termica, scorre all’interno delle tubazioni del battiscopa, trasferendo il calore alle lamelle metalliche adiacenti. Queste lamelle, entrando in contatto con l’aria fredda, la riscaldano. L’aria calda, seguendo il principio della convezione, sale e si diffonde nell’ambiente, garantendo una distribuzione omogenea del calore. Questo sistema assicura un riscaldamento rapido e uniforme, eliminando le zone fredde che spesso si riscontrano con i tradizionali radiatori.

Installazione e costi

Installazione battiscopa radiante
Installazione battiscopa radiante – screen YouTube canale GEMA

Quanto costa il battiscopa radiante.
Il costo del battiscopa radiante può variare in base a diversi fattori, come la qualità dei materiali, la complessità dell’installazione e la superficie da riscaldare. Tuttavia, un dato indicativo suggerisce un costo di impianto “chiavi in mano” di circa 100 euro a metro lineare. Sebbene possa sembrare un investimento iniziale considerevole, bisogna considerare i benefici a lungo termine, come il risparmio energetico e la riduzione dei costi di manutenzione.

Quanto costa un impianto di riscaldamento a battiscopa per 100mq? Per una superficie di 100mq, considerando il costo medio di 150 euro al metro lineare, si può stimare un costo totale di circa 3.000 euro (considerando che in genere va installato solo sulle pareti esterne dell’appartamento e non sui tramezzi. Questa cifra può variare in base alle specifiche esigenze dell’abitazione e alle eventuali personalizzazioni richieste. È sempre consigliabile richiedere preventivi dettagliati per avere una stima precisa.
A tali costi vanno aggiunti circa 1.000 euro per la posa in opera dell’impianto.

Vantaggi e svantaggi del riscaldamento a battiscopa

Tra i principali vantaggi del riscaldamento a battiscopa, troviamo l’efficienza energetica, la distribuzione uniforme del calore e l’estetica discreta. Inoltre, essendo un sistema radiante, riduce la circolazione di polveri e allergeni, garantendo un ambiente più salubre. Tuttavia, come ogni sistema, presenta anche alcuni svantaggi, come la necessità di uno spazio libero lungo le pareti e un costo iniziale più elevato rispetto ad altri sistemi.

In conclusione, il riscaldamento a battiscopa radiante rappresenta una soluzione all’avanguardia per chi desidera unire comfort, estetica e sostenibilità. La sua crescente popolarità testimonia la sua efficacia e i numerosi benefici che offre.
Per ulteriori informazioni e dettagli tecnici, si consiglia di consultare l’articolo presente su Rifare Casa.

Di seguito è riportato un video che mostra tutti i passi relativi all’installazione di un impianto di questo genere. Buona visione.

Condividi su 🠗

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *