Menu Chiudi

La chiamata truffa che ti svuota la carta Postepay dall’app nel tuo smartphone

Una truffa in atto unica nel suo genere sta mietendo vittime tra i possessori di carta Postepay. Basta rispondere ad una chiamata e possedere nello smartphone con cui si risponde l’app Postepay o BancoPosta e il gioco è fatto.

Chiamata truffa Postepay
Chiamata truffa Postepay – Chiamate WhatsApp su iPhone – immagine YouTube canale: iPhoneItalia

Hacker e truffatori hanno davvero superato ogni limite e le truffe sono in rapida evoluzione. Man mano che escono nuovi sistemi informatici di sicurezza i i malviventi si mettono subito alla ricerca di nuove soluzioni per truffare le persone oneste. Il problema è che spesso ci riescono servendosi di hacker professionisti che con l’informatica riescono a fare davvero tutto.

Ed ecco che banche e Poste Italiane si vedono costrette ad elaborare nuovi sistemi di sicurezza per tutelare i propri clienti, che a loro volta vengono aggirati da malware sempre più recenti. E’ una lotta continua che sembra non avere fine, un contributo può darlo una informazione a riguardo atta ad informare i risparmiatori in modo che non cadano in queste truffe. Ed è proprio questo l’obiettivo di questo articolo.

Il phishing obsoleto

Fino a poco tempo fa i malviventi per truffare le persone utilizzavano la tecnica del phishing. Si tratta di ingannare i malcapitati in modo che fossero loro stessi a fornire, inconsapevolmente, i dati ai malviventi per accedere ai loro conto corrente o sulle carte di credito.
In pratica inviano un SMS spacciandosi per l’istituto bancario dove il malcapitato detiene un conto corrente o per le Poste Italiane e chiedono alla vittima di reinserire i dati a causa di un problema.

Nell’SMS è presente un link che rimanda alla pagina dove inserire i dati, pagina IDENTICA a quella ufficiale dell’istituto o delle Poste Italiane. Il malcapitato inserisce i dati e il gioco è fatto.
Ad esempio ultimamente a molti è arrivato il seguente messaggio da un numero che si spacciava per Poste Italiane:
Gentile cliente il suo conto è stato manomesso si prega di accedere ora” con tanto di link per accedere.

Il malcapitato, preso dal panico, accedeva  sul link e inseriva i dati per accedere nel suo account di Poste Italiane, ma in realtà forniva le sue credenziali di accesso ai malcapitati.
Sfortunatamente per i malcapitati, e fortunatamente per i clienti, questa tecnica ad oggi non funziona più. Ciò è dovuto al codice alfanumerico di sicurezza OPT che ci arriva tramite sms ogni qualvolta un nuovo dispositivo cerca di accedere sul nostro account. La stessa cosa accade ogni volta che si tenta di fare una transazione.

Dobbiamo essere noi ad autorizzare un nuovo accesso o una transazione fornendo il codice OPT alla piattaforma e quindi i malviventi non hanno scampo. La tecnica del phishing grazie a questo nuovo sistema di sicurezza adottato da tutti gli istituti bancari e postali è totalmente obsoleta.
Ma ora questi malfattori hanno inventato un nuovo metodo per truffare la gente che descriviamo di seguito.

La truffa della chiamata Postepay che ti svuota la carta

La maggior parte dei possessori di carta Postepay possiedono anche l’apposita app istallata sul proprio smartphone, e proprio su questo fanno leva i malviventi.
Chiamano dal numero 3487157303 spacciandosi per operatori di Poste Italiane e cercano di far credere al povero malcapitato che c’è stata una manomissione da parte di un estraneo sul suo conto.

Per risolvere il problema convincono la vittima a fare, in diretta, una transazione finta che servirà solo per sbloccare il conto. Quindi il malcapitato apre l’app, inserisce le credenziali e nel frattempo riescono ad hackerare l’applicazione e a rubargli soldi. Tutto accade in diretta, con chiamata attiva e app aperta. Tutto terminerà quando la vittima chiuderà l’applicazione, ma nel frattempo gli hanno rubato più soldi possibili!

Alcune delle vittime hanno segnalato il numero 3487157303 su una delle più famose piattaforme adibite per questo tipo di segnalazioni ovvero tel-no.com, leggete cosa hanno scritto:

Truffa!!! Fingono di essere poste italiane e ti chiedono una finta transazione e nel frattempo che state al telefono ti hackerano L’app della posta e ti rubano i soldi.. per fortuna mi hanno prelevato solo 100€ e sono riuscito a contrastarli in tempo!!! Sono stati denunciati!!“.

Un altro utente scrive:
Mia sorella stata truffata oggi da questo numero che le ha rubato 1000 euro spacciandosi per uno delle poste“.
Quindi fate molta attenzione a non rispondere mai a questo numero, segnatevelo in rubrica come truffa in modo da individuarlo in fretta in caso di chiamata. Invitate amici, parenti e conoscenti a fare lo stesso condividendo questo articolo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *