Menu Chiudi

I 20 centesimi che valgono fino a mille euro: basta verificare alcune anomalie sulla moneta

Le monete rare con delle anomalie di stampa sono uno degli obiettivi preferiti dei collezionisti. Tra queste, ci sono alcune monete rare da 20 centesimi di euro che presentano errori di conio. Sono estremamente rare e molto ricercate dai collezionisti di numismatica in quanto i loro difetti ne fanno degli esemplari unici in circolazione. In questo articolo, esploreremo gli esemplari da 20 centesimi di euro con errori di conio, discutendo i motivi per cui sono così ricercati e quali sono le varietà più rare e preziose.

Cosa significa moneta con errore di conio

Le monete rare con errori di conio sono esemplari che presentano almeno un difetto nella stampa. Ciò può avvenire durante la produzione della moneta stessa, quando il conio non viene realizzato in modo preciso o quando l’aspetto della moneta viene modificato durante il processo di produzione. Questi errori possono essere molto rari, a seconda di quanto è comune il difetto e di quante monete sono state prodotte con l’errore.

Le anomalie possono includere, ad esempio, sbavature, ammaccature, scrostature, impronte incomplete o errate, errori di peso o dimensioni, o altre irregolarità nella forma o nella superficie della moneta. Questi difetti possono essere causati da una varietà di fattori, tra cui problemi con l’attrezzatura di coniazione, errori umani o materiali difettosi.
I pezzi coniati con tali anomalie sono spesso considerati rari o preziosi dai collezionisti, a seconda della gravità dell’errore e della rarità. Tuttavia, non tutti sono necessariamente rari o di valore elevato, e il loro valore dipenderà dalla loro specifica condizione, dal grado di rarità e dalla domanda del mercato.

Quali sono i 20 centesimi di euro più rari

20 centesimi di euro rari
20 centesimi rari © YouTube 555 Euro

Le monete da 20 centesimi sono particolarmente interessanti per i collezionisti in quanto ci sono numerose varietà rare proprio grazie ad alcuni difetti di stampa, tra le quali:

  • 20 centesimi di euro emessa in Finlandia nel 2002;
  • la versione emessa dalla Grecia sempre nel 2002;
  • le 20 cent tedesche del 2007 e 2008;
  • quelle spagnole del 1999;
  • 20 centesimi rari di altri Paesi.

La moneta da 20 centesimi di euro emessa in Finlandia nel 2002 ha un errore di conio molto raro. Ha una stella con sei punte invece di cinque, che dovrebbe essere l’aspetto normale della stella su questi esemplari. Questo errore rende la moneta molto rara e quindi molto preziosa per i collezionisti.
Un altro è quella emessa dalla Grecia nel 2002. Questa moneta ha un errore di conio molto insolito: il bordo esterno della moneta è inciso con la scritta “euro” invece di “eypω”. Questo errore la rende ancora più rara e più desiderabile per i collezionisti.

Le versioni emesse nel 2007 e nel 2008 in Germania presentano un errore di conio molto raro. Hanno una piccola croce di Sant’Andrea al centro della stella a cinque punte. Questo errore è causato dalla sovrapposizione di un’altra moneta durante il processo di conio. Questi pezzi sono molto ricercati dai collezionisti, perché rappresentano un’occasione unica di possedere un esemplare con un difetto così raro.

Quelle emesse in Spagna nel 1999 hanno anche un difetto molto raro. Presentano un errore di forma: sono leggermente più grandi e più sottili rispetto alle altre monete da 20 centesimi di euro. Questo errore è molto raro e rende la moneta molto ricercata dai collezionisti.
Anche alcuni pezzi della versione italiana emessa nel 2002 possono presentare una o più anomalie sulla stessa moneta, e il suo valore può sfiorare i mille euro, come dimostrato da questo pezzo in vendita su ebay.

Altre versioni rare

È importante sottolineare che questi difetti possono essere molto difficili da trovare. Molti collezionisti trascorrono anni alla ricerca di questi esemplari, visitando fiere di numismatica e aste online alla ricerca di rare varianti.
Esistono anche edizioni particolari che pur non presentando errori di conio hanno un alto valore di mercato grazie alla tiratura limitata, ossia quando ne vengono messi in circolazione pochi pezzi, e quindi difficili da trovare. Il video di seguito, realizzato da “555 euro”, mostra uno di questi esemplari. Buona visione.

Quanto valgono i 20 centesimi con errori di conio

Il valore di queste monete può variare notevolmente a seconda del loro livello di rarità e della loro condizione. Quelle con errori di conio molto rari possono valere migliaia di euro, mentre le varianti più comuni potrebbero essere valutate solo da qualche decina a qualche centinaia di euro, come dimostrato da questi esemplari all’asta su ebay. È importante notare che la condizione della moneta è cruciale per determinare il suo valore: quelle in condizioni eccellenti saranno più preziose di quelle in condizioni inferiori.

Inoltre, è importante sottolineare che non tutti i pezzi con errori di conio sono autentici. Ci sono numerosi falsi in circolazione, quindi è fondamentale che i collezionisti acquistino da rivenditori affidabili e verifichino la provenienza degli esemplari prima di effettuare l’acquisto. Molti tendono a creare di mano propria il difetto (incisione o cose del genere) quindi bisogna prestare molta attenzione.

Di seguito è riportato un video realizzato da “Monete, Banconote, Francobolli e tanto altro”, che mostra altri esemplari di 2o centesimi di euro con errori di conio con il loro relativo valore di mercato. Buona visione.

Condividi su 🠗

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *