Menu Chiudi

Globi solari gonfiabili: 400 volte più efficienti dei pannelli, 500 watt di produzione energetica

Producono 500 watt di potenza e per questo risultano circa 400 volte più efficienti dei normali pannelli solari. Stiamo parlando dei “globi solari“, ideati dalla società Cool Earth.

globi solari

“La maggior parte dei sistemi di energia solare di oggi” – si legge sul sito ufficiale dell’azienda –“prendono la forma di pannelli piani o specchi  con scatole-di metallo e richiedono notevoli quantità di materiali costosi e pesanti. I nostri concentratori solari gonfiati, invece, sono principalmente fatti di materiali poco costosi. Questo approccio progettuale riduce drasticamente i requisiti dei materiali come costi e tempi ”. Uno schema diffuso sul web illustra la composizione del dispositivo:

globi solari schema

La caratteristica forma sferica di questa innovativa invenzione permette di catturare l’energia solare attraverso una cupola gonfiabile provvista di una pellicola con all’interno pannelli solari tradizionali. L’energia viene concentrata in un unico punto centrale, come in una lente di ingrandimento. Queste caratteristiche permettono al globo solare di creare energia molto più facilmente dei pannelli solari tradizionali, anche in condizioni di maltempo. Di seguito un video che rende al meglio l’idea.

Inoltre questi globi solari risultano anche piuttosto robusti: sono capaci di resistere a venti oltre le 100 miglia all’ora, ma anche alle piogge, insetti e sporcizia (info sul sito ufficiale www.coolearthsolar.com). L’azienda in questione aveva già utilizzato la tecnologia “gonfiabile” per realizzare altre tipologie di pannelli solari dall’efficienza superiore, come dimostra questa foto:

globi solari 2

Di seguito un video illustrativo sul funzionamento dei globi solari. Buona visione.

Attualmente il progetto è ancora in fase di perfezionamento in quanto, come spiegato da Giorgio Ruffini, CEO di Fotovoltaici.info e operatore del fotovoltaico da 52 anni a Greenme.it, la temperatura all’interno dei globi, in piena estate e con il sole diretto, potrebbe assestarsi sui 400 – 450 gradi, tale da danneggiare i globi stessi compreso il pannello solare interno. Per questo si è alla ricerca di materiali più resistenti adatti allo scopo.
In ogni caso questa idea rappresenterebbe davvero un punto di svolta per tutto il mondo delle energie rinnovabili.

6 commenti

  1. Troccoli Giuseppe

    Molto interessante…da non credere!
    Mi sorgono alcuni quesiti: ma chi lo produce, in quale nazione, é possibile documentarsi con manuale illustrativo? ed infine: esiste un link da visionare?
    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *