Menu Chiudi

David Nabarro (OMS) ai leader mondiali: “finitela con i lockdown”

David Nabarro è un medico che ha fatto carriera nel servizio civile internazionale, lavorando per il Segretario generale delle Nazioni Unite e per il Direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità. Più recentemente da febbraio 2020 ha aiutato la DGWHO ad affrontare la pandemia.

David Nabarro OMS lockdown

Nabarro è entrato a far parte dell’OMS nel gennaio 1999, come project manager di Roll Back Malaria, per poi passare all’ufficio della DG come direttore esecutivo nel marzo 2000. In questa veste, ha lavorato per due anni con la DGWHO Gro Harlem Brundtland per due anni su una serie di questioni, tra cui la Commissione per la Macroeconomia e la Salute, le valutazioni dei sistemi sanitari e la creazione del Fondo globale per la lotta contro l’AIDS, la tubercolosi e la malaria.

Nel corso di una intervista televisiva risalente allo scorso 9 ottobre 2020 ha fatto dichiarazioni molto importanti riguardo l’atteggiamento dell’OMS verso i lockdown imposti dai vari leader mondiali per far fronte alla riduzione dei contagi. Queste le sue parole:

“Noi dell’ Organizzazione Mondiale della sanità non sosteniamo il lockdown come la soluzione principale per il controllo di questo virus. Quando abbiamo creduto che fosse giustificabile il lockdown, e quindi lo abbiamo sostenuto, solo per dare il tempo (ai vari paesi) di riorganizzarsi, riequilibrare le risorse, per proteggerer maggiormente gli operatori sanitari che erano in crisi etc.

Ma adesso chiediamo di NON FARLO. Basta guardare cosa sta accadendo all’industria del turismo, ai piccoli proprietari terrieri del mondo intero a causa del mercato completamente rovinato dal lockdown. Guardate cosa sta succedendo alla fascia povera, sta raddoppiando la povertà nel mondo. Si sta verificando addirittura il raddoppio della malnutrizione a causa di bambini che non hanno i loro pasti nelle scuole, e i loro genitori poveri non sono in grado di permetterseli.

Questa è una catastrofe globale spaventosa, terribile. Quindi facciamo un appello ai leader mondiali: smettete di usare il lockdown come metodo principale di controllo. Sviluppate dei sistemi migliori per farlo, lavorate insieme ed imparate l’un l’altro, ma ricordate, il lockdown ha un unica conseguenza che non dovete mai e poi mai sottovalutare: rende le persone povere ancora più povere“.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *