Menu Chiudi

Crosetto: “Dpcm non votati dal Parlamento, costituzione violata”

Sono molte le polemiche dopo l’uscita del nuovo dpcm atto al contenimento dei contagi descritto dal premier Giuseppe Conte. Soprattutto per il punto che riguarda il limite, da non superare, di sei ospiti in casa in caso di raduno familiare o tra amici.
Si vocifera addirittura che, in caso di segnalazione, potrebbe arrivare la polizia in casa per controllare l’entità dell’assembramento, ipotesi comunque smentita dal premier .

dpcm incostituzionali crosetto

Vi proponiamo un intervento molto interessante di Guido Crosetto nel corso della trasmissione “Stasera Italia” in onda su Rete4 relativo alla costituzionalità dei continui dpcm varati dal governo Conte dall’inizio della pandemia:

Il dpcm è una legge scolpita sulle tavole di pietra come i 10 c0mandamenti” afferma Crosetto metaforicamente parlando. “Non è un decreto legge che viene discusso nelle Camere, è un atto amministrativo più forte di qualunque atto legislativo che non può essere messo in discussione. Una volta firmato diventa legge per tutti noi, una procedura ordinaria che può stravolgere la Costituzione“.

Se davvero manderanno le forze dell’ordine nelle case, nel caso vengano informate, per verificare quante persone ci sono, avremo distrutto un principio di libertà costituzionale che getterà le basi per distruggere altre libertà fondamentali. Quando si superano dei confini si superano per sempre”
Il timore di Crosetto è che si sta attuando un vero e proprio attentato alle libertà fondamentali dell’individuo che in futuro non saranno più riacquisite, anche se la pandemia finirà.

Le persone che hanno costruito la Costituzione sono morte per difendere dei principi, e non tutti hanno avuto il coraggio di morire e di combattere per quei principi, eppure qualcuno l’ha fatto. Quello del domicilio è un confine che il governo, con qualunque atto, non deve superare, la libertà personale all’interno della famiglia non va violata“.

Infine conclude:
Ci sono dei limiti che ne la medicina ne il governo possono superare, e sono le libertà democratiche di ognuno di noi. Il governo Conte si fissi un limite, un confine oltre il quale non deve andare“.
Sei d’accordo con le parole di Guido Crosetto?

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *