Menu Chiudi

Da quando hai acceso il riscaldamento si è formata la muffa in casa? Perché accade e come risolvere il problema

Vi siete mai chiesti perché la muffa sulle pareti di casa si forma soprattutto nel periodo invernale? Molti credono che tale fenomeno dipenda esclusivamente dal freddo e dall’umidità, ma non è esattamente così. Esiste una correlazione tra muffa e riscaldamento domestico e il motivo è molto semplice. Vediamo come il riscaldamento influisce sul manifestarsi di tale fenomeno e come risolvere il problema in modo efficace.

In molti appartamenti capita che un paio di settimane dopo la prima accensione del riscaldamento domestico inizia a manifestarsi la muffa sulle pareti e sui soffitti di casa. Vi siete mai chiesti il motivo? Avete mai fatto che in stanze non riscaldate tale fenomeno si manifesta molto raramente? Ebbene esiste una relazione tra riscaldamento domestico e muffa che vale la pena conoscere.
In realtà la formazione della muffa non dipende direttamente dal riscaldamento, ma si manifesta in modo indiretto. Vediamo tutti i dettagli di seguito e come risolvere il problema una volta per tutte.

Perché si forma la muffa quando accendiamo il riscaldamento

La muffa sulle pareti di casa si forma a causa del fenomeno della condensa. Il fenomeno della condensa accade quando si verifica uno sbalzo termico che una parete subisce dato dalla eccessiva differenza tra la temperatura esterna e quella all’interno del nostro appartamento. Non a caso tale fenomeno si manifesta molto più intensamente sulle pareti esterne e sui soffitti della nostra casa, e non sulle tramezzature interne.

Se ad esempio fuori si registra una temperatura di 10°C e all’interno ci sono 20°C per via del riscaldamento domestico avviene il fenomeno della condensazione. Si forma della condensa all’interno della parete fredda a causa dello shock termico tra l’interno e l’esterno. La condensa a sua volta favorisce la formazione delle muffe. Per intenderci è la stessa cosa che accade sui vetri delle finestre, dove si formano le goccioline di acqua condensatesi a causa della differenza di temperatura tra l’interno e l’esterno del vetro.
Ciò accade soprattutto nelle pareti non isolate e non coibentate spesse non più di 30 cm. In caso di isolamento termico invece il fenomeno della muffa fa fatica a manifestarsi in quanto i pannelli isolanti bloccano il freddo proveniente dalla parete in muratura.

Come risolvere il problema

Applicazione della pittura termica
Applicazione della pittura termica © YouTube Daniele il fai da te

Come accennato, un modo per ovviare a questo problema sarebbe quello di effettuare lavori di isolamento termico dell’appartamento. Questi consistono nella posa in opera di pannelli isolanti all’interno o all’esterno delle pareti in modo tale da annullare lo shock termico tra l’interno e l’esterno dell’abitazione. Ma questo tipo di ristrutturazione edile comporta delle spese abbastanza rilevanti che non tutti si possono permettere. Vediamo come risolvere il problema della muffa in modo molto più economico.

Per ovviare al problema muffa in modo meno costoso il consiglio è quello di riverniciare le pareti con una pittura termica. La pittura termica è una vernice micronizzata che all’interno della sua composizione presenta delle microsfere di vetro cavo dove all’interno vi è dell’aria. E quale isolante è migliore dell’aria?
Durante la stesura di questo tipo di vernice, queste microsfere, non visibili ad occhio nudo, vanno a disporsi in modo omogeneo sulla parete creando una sorta di isolamento.

Una volta che il calore generato dall’impianto di riscaldamento arriva sulla parete, queste microsfere fanno sì che questo venga respinto verso l’interno e non assorbito dalla parete stessa.
In questo modo evitano il fenomeno della condensazione e quindi della formazione delle muffe. Inoltre, trattandosi di un seppur sottile isolamento termico, aumenta l’efficientamento energetico della nostra abitazione. In una sola mossa si scongiura la formazione della muffa e si limita la dispersione termica verso l’esterno.

La vernice termica è un tipo di vernice un po’ particolare che richiede una applicazione leggermente diversa rispetto alle altre. Di seguito è riportato un video di “Daniele il fai da te” che mostra tutti i passaggi per applicarla per ottenere un ottimo risultato. Buona visione.

Condividi su :

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *