Menu Chiudi

Come pulire le pareti da umidità e condensa senza rovinare la vernice

L’umidità è un problema presente in una percentuale abbastanza alta di appartamenti, specie in quelli situati a piano terra. Provoca macchie di muffa sulle pareti orrende da vedere e deleterie per la salute degli abitanti. L’umidità e la muffa in casa infatti possono provocare problemi come allergie, infezioni respiratorie, asma allergica e dolori alle ossa. Vediamo come risolvere il problema in modo semplice, pratico ed efficace.

Macchie di umidità su parete
Foto Pixabay

Misurare l’aria dell’ambiente di casa

L’umidità può essere di risalita dalle fondamenta, dovuta a un drenaggio insufficiente dell’acqua piovana o ad altri problemi strutturali dell’edificio. Specie nei vecchi immobili questo problema è molto presente che potrebbe causare problemi di salute agli abitanti.
Innanzitutto bisogna misurare il tasso di umidità per vedere se questa può rappresentare un pericolo.

Lo strumento da utilizzare è l’igrometro, si trova facilmente in commercio a prezzi accessibili. Prendete il vostro dispositivo, posizionatelo in casa e misurate l’aria. Se con una temperatura compresa tra i 20 e 24 gradi, il tasso di umidita segnalato dall’igrometro è compreso tra il 40% e il 60%, non dovrebbero esserci problemi. In caso contrario un valore inferiore rappresenta aria troppo secca, se superiore è troppo umida. in entrambi i casi sarebbe meglio prendere provvedimenti.

Come pulire le pareti da umidità e condensa in modo naturale ed efficace

In caso di aria troppo umida in casa due delle precauzioni da prendere al più presto sono:

  • rimuovere le spore di muffa dalle pareti in modo che non si stacchino e fluttuino nell’aria;
  • asciugare i mudi pieni di umidità;
  • contattare un esperto per risolvere il problema con un intervento strutturale.

Per asciugare le pareti l’unica cosa da fare è:

  • arieggiare il più possibile l’appartamento più volta al giorno aprendo le finestre;
  • staccare i mobili dal muro di almeno 5-8 centimetri specie se sono a contatto con pareti umide.

Il passo successivo sarebbe quello di eliminare le spore di muffa dai muri, e quindi pulire le pareti. Per fare ciò occorre un ingrediente che quasi tutti hanno in casa: il bicarbonato di sodio.
Questo ingrediente è in grado sia di rimuovere le macchie di muffa, sia di assorbire parte dell’umidità presente sulle pareti. Procedete come segue:

  1. prendete 2 cucchiai di bicarbonato e scioglieteli in mezzo litro d’acqua;
  2. aggiungete 2 cucchiai di sale alla miscela per potenziarne l’effetto;
  3. mettete la miscela in un nebulizzatore spray e spruzzatela sulle macchie di muffa;
  4. lasciate agire qualche minuto e procedete alla rimozione dell’umidità strofinando un panno sulla parete.

Questo intervento andrebbe fatto a cadenze regolari ogni qualvolta compare l’umidità in casa, e preserva la salute degli abitanti. Per risolvere definitivamente il problema è necessario un intervento strutturale sull’immobile.

Approfondimento

Niente più umidità sui muri e nell’aria con questo prodotto naturale

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *