Menu Chiudi

Come produrre corrente usando la stufa a legna, pellet o altra fonte di calore

Lo sapevi che tramite un motore inventato nel lontano 1816 è possibile produrre energia elettrica utilizzando una qualsiasi fonte di calore? Vediamo di cosa si tratta e come produrre e utilizzare questa invenzione straordinaria.

Motore Stirling prototipo
Motore Stirling prototipo © YouTube Energia fai da te

Oggi vorrei parlarvi di qualcosa che potrebbe tornarvi davvero utile, un qualcosa che potrebbe far scattare in molti appassionati del fai da te, con sufficienti capacità tecniche e meccaniche, il desiderio di mettersi all’opera. Se sei un appassionato del fai da te e di energia alternativa, ossia della produzione corrente utilizzando metodi alternativi, questo che sto per proporti potrebbe fare al caso tuo.
Si tratta di una invenzione fatta moltissimi anni fa, precisamente nel 1816, che può essere utilizzata per produrre energia alternativa: il motore a combustione esterna. Vediamo in dettaglio di cosa si tratta.

In cosa consiste il motore a combustione esterna

Come ben sapete, i motori classici che conosciamo, montati su auto, moto eccetera, sono motori a combustione interna. Il combustibile brucia all’interno del motore per farlo funzionare, sia nei motori a 4 tempi che a 2 tempi. Nel motore a combustione esterna invece la combustione non avviene all’interno, ma ha bisogno di una qualsiasi combustione esterna o di un qualcosa che produca abbastanza calore per farlo funzionare. In pratica, mentre nei motori tradizionali ci sono dei cilindri interni dove avviene la combustione, il motore a combustione esterna è dotato di un cilindro esterno che deve essere scaldato.

Già questo dovrebbe lasciare spazio alla vostra immaginazione. Posizionando questo cilindro ad esempio in una stufa a legna tramite un foro dove farlo entrare, o in un camino, in una stufa a pellet eccetera, è possibile far girare il motore utilizzando la stessa fonte di calore che utilizzate per scaldarvi. Come su qualsiasi altro motore, è possibile applicare una dinamo che produrrà energia elettrica. Ed ecco che un motore diventa un generatore di energia.

Come funziona il motore a combustione esterna

Il funzionamento è molto semplice. All’interno del cilindro è presente un gas che si espande con il calore e si contrae con il freddo facendo muovere il pistone. Il cilindro esterno a contatto con il calore attiva un pistone, il quale è collegato ad un volano. Quando il pistone si muove il volano gira, facendo muovere a sua volta un altro pistone che immette aria fredda. Al volano è anche collegato, tramite un cinghia, un generatore di energia elettrica (dinamo).

Il motore, una volta scaldato il cilindro, ha bisogno di una prima spinta manuale per partire. Una volta partito non si fermerà fino a quando il cilindro non diventa freddo. Tanto più grande sarà il cilindro esterno tanto più potente sarà il motore, tanta più energia è possibile produrre.
L’inventore del motore a combustione esterna fu Stirling che realizzò il primo prototipo nel 1816. Il motore Stirling negli anni successivi venne utilizzato addirittura a livello industriale, ma poi stranamente non venne più utilizzato.

Tuttavia sono in vendita dei mini motori Stirling su Amazon compresi di generatore di corrente, ma sono dei prototipi che permettono di alimentare solo una lampadina.
Chi ha un po’ di dimestichezza con la meccanica non dovrebbe avere molte difficoltà nel costruire questo motore delle dimensioni necessarie per produrre molta più energia. Nel cilindro non deve esserci necessariamente un gas, ma basta l’aria, in quanto si espande con il calore.
Di seguito vi mostro un video di “Energia fai da te” che mostra il funzionamento di un motore Stirling, come ci si può produrre energia e altri dettagli molto interessanti. Buona visione.

Per gli amanti del fai da te per chi ha un minimo di dimestichezza con la meccanica, il video che vi mostro di seguito fornisce tutti i minimi dettagli del funzionamento del motore Stirling. Con queste informazioni non dovrebbe essere difficile costruirne uno. Buona visione.

Infine vi mostro un prototipo rudimentale di motore Stirling, perfettamente funzionante, realizzato con materiale di recupero da Flybellula FAI DA TE. Buona visione.

Condividi su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *