Menu Chiudi

Addio ai pannelli isolanti con il rasante termico per interni: applicazione e costi

Il mondo dell’edilizia e della ristrutturazione è vasto e in continua evoluzione. Tra i prodotti che hanno guadagnato popolarità negli ultimi anni, troviamo il rasante termico. Ma cosa lo rende così speciale? E come si può scegliere il migliore per le proprie esigenze? In questo articolo, cercheremo di rispondere a queste domande e molte altre.

Che cosa è il rasante termico?

Il rasante termico rappresenta una delle innovazioni più significative nel campo dell’edilizia e della ristrutturazione. Ma cosa lo rende così speciale e diverso dai rasanti tradizionali?

Innanzitutto, è fondamentale comprendere che un rasante è un prodotto utilizzato per livellare, lisciare e preparare le superfici, rendendole pronte per la pittura o la posa di rivestimenti. Tuttavia, il rasante termico va oltre questa funzione base. Esso è stato progettato specificamente per offrire anche benefici in termini di isolamento termico. Questo significa che, mentre svolge la sua funzione principale di livellamento, contribuisce anche a creare una barriera che aiuta a mantenere gli ambienti caldi durante i mesi invernali e freschi durante l’estate.

La magia del rasante termico risiede nella sua composizione. A differenza dei rasanti tradizionali, contiene particolari materiali che riflettono il calore, come microsfere di vetro o ceramica. Queste microsfere agiscono come piccoli isolanti, riducendo la trasmissione del calore attraverso le pareti e migliorando l’efficienza energetica complessiva dell’edificio.

Un altro aspetto distintivo del rasante termico è la sua capacità di prevenire la formazione di ponti termici, che sono aree dove il calore può passare facilmente attraverso la struttura di un edificio. Questo è particolarmente utile in edifici vecchi o in quelli con problemi di isolamento.

Qual è il miglior rasante termico?

La scelta del miglior rasante termico dipende da vari fattori, tra cui il tipo di superficie su cui verrà applicato, le esigenze specifiche di isolamento e il budget a disposizione. Tuttavia, alcuni marchi e prodotti sono particolarmente apprezzati per la loro efficacia e durata. È sempre consigliabile consultare un esperto o fare ricerche approfondite prima di prendere una decisione, poiché la qualità del prodotto può influenzare notevolmente i risultati finali.

Quanto costa

Il prezzo del rasante termico per interni può variare notevolmente a seconda del marchio, della qualità e della quantità necessaria. In generale, si può aspettare di spendere tra i 10 e i 50 euro al chilogrammo. Tuttavia, è importante considerare che, sebbene possa sembrare un investimento iniziale elevato, i benefici in termini di risparmio energetico e comfort possono ammortizzare rapidamente il costo iniziale.

Come si applica

Applicazione rasante termico
Applicazione rasante termico – Immagine di Freepik

L’applicazione del rasante termico è un processo che, sebbene simile all’applicazione dei rasanti tradizionali, richiede alcune attenzioni specifiche per garantire la massima efficacia del prodotto. Ecco una guida dettagliata su come procedere:

1. Preparazione della Superficie:
Prima di tutto, è essenziale che la superficie su cui si intende applicare il rasante sia pulita, asciutta e priva di impurità. Eventuali residui di polvere, sporco, grasso o vecchie pitture possono compromettere l’adesione del rasante. Se la parete presenta crepe o buchi, questi dovrebbero essere riparati prima dell’applicazione.

2. Miscelazione del Prodotto:
Il rasante termico solitamente viene venduto in forma di polvere e necessita di essere miscelato con acqua. Segui le indicazioni del produttore per le proporzioni corrette. Mescola bene fino a ottenere una pasta omogenea, senza grumi. Alcuni prodotti potrebbero richiedere l’aggiunta di specifici additivi per migliorare le prestazioni.
Tuttavia su Amazon è disponibile questa confezione da 2,5lt di rasante termico già pronto all’uso, per i meno esperti.

3. Applicazione:
Utilizza una spatola o un frattazzo per stendere il rasante sulla superficie. Inizia applicando uno strato sottile e uniforme, lavorando dal basso verso l’alto. Se necessario, puoi applicare più strati, ma è importante attendere che ogni strato si asciughi completamente prima di procedere con il successivo.

4. Livellamento:
Dopo aver steso il rasante, utilizza una lama liscia o un frattazzo per livellare la superficie, eliminando eventuali eccessi e garantendo uno spessore uniforme. Questo passaggio è cruciale per garantire un aspetto finale liscio e professionale.

5. Asciugatura:
Il tempo di asciugatura può variare a seconda del prodotto e delle condizioni ambientali. In generale, è consigliabile attendere almeno 24 ore prima di procedere con ulteriori lavori, come la pittura. Durante la fase di asciugatura, è importante evitare che la superficie venga esposta a correnti d’aria o variazioni di temperatura, che potrebbero causare crepe o imperfezioni.

6. Finitura:
Una volta asciutto, il rasante termico può essere carteggiato leggermente per ottenere una superficie ancora più liscia. Successivamente, può essere dipinto o rivestito come desiderato.

Di seguito è riportato un video che mostra come va applicato questo prodotto. Buona visione.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *