Menu Chiudi

Se hai ancora un padre anziano ti conviene leggere questo.Prima che sia troppo tardi…

padre anziano papà figlio

Se hai ancora un padre anziano ti conviene leggere questo.Prima che sia troppo tardi…E’ una lezione per ogni figlio e una speranza per ogni genitore”.

Vi siete mai chiesti come vi comporterete con vostro padre un giorno quando sarà vecchio e stanco? Oppure come vi state attualmente comportando con il vostro anziano padre?

Questa storia che vede come protagonisti un figlio e il proprio padre, di sicuro riuscirà a far vibrare le corde del vostro cuore, diventando una lezione di vita per tutti.

Una sera un figlio portò il suo vecchio genitore al ristorante per godere assieme a lui una gustosa cena. Essendo il padre molto vecchio e debilitato dall’età, mentre mangiava si lasciava cadere il cibo addosso sporcando camicia e pantaloni. Gli altri avventori presenti nella sala lo guardavano con disgusto e mormoravano tra loro indignati, mentre, per tutto il tempo, suo figlio era rimasto sempre calmo e sorridente.

Dopo aver finito di mangiare, senza mostrare il benché minimo imbarazzo, con assoluta calma e tranquillità, il figlio aiutò l’anziano ad alzarsi dalla sedia, lo prese sottobraccio e lo accompagnò al wc dove tra l’altro gli spazzolò gli abiti ripulendolo dalle briciole ed altri residui di cibo, gli rimosse le macchie di unto, gli pettinò i canuti capelli e infine gli aggiustò gli occhiali.

Quando uscirono dal bagno, l’intera sala li stava osservando in silenzio. Gli altri commensali si mostravano visibilmente infastiditi e non si capacitavano di quello scenario sgradevole che avevano davanti agli occhi. Si chiedevano come potesse, un uomo, rendersi così ridicolo davanti a tutti. L’aria si appestò di un continuo mormorio sommesso da cui traboccavano copiosi bisbigli e risatine di scherno.

Noncurante, il figlio  si apprestò a pagare il conto, ma prima di arrivare alla cassa, un uomo anziano, si alzò e di scatto chiese al figlio del vecchio: “Non ti sembra di aver lasciato qualcosa qui?”.
Il giovane rispose: “No, non ho lasciato nulla!”.
Allora l’anziano gli disse: “Sì hai lasciato qualcosa qui, una lezione per ogni figlio, e una speranza per ogni genitore”. L’intero ristorante a quel punto rimane in silenzio ed in moltissimi iniziano a vergogarsi di aver giudicato quell’uomo anziano e suo figlio.

Uno dei più grandi onori che esistono, è quello di prendersi cura degli anziani che si sono presi cura di noi, i nostri genitori, coloro che hanno sacrificato le loro vite per noi, ma anche il loro tempo ed il loro denaro.

Ci hanno imboccato e ripulito gli abiti quando eravamo noi figli a sporcarci mentre mangiavamo, e dovrebbe essere un onore per noi prenderci cura di loro quando saranno tanto anziani da avere le stesse difficoltà di un bambino.

La vita prima da e poi ci presenta il conto, ci accudisce e poi ci da il dovere di accudire, sarebbe troppo facile ricevere senza restituire, farsi accudire dai propri genitori per poi mollarli quando non servono più….

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *