Menu Chiudi

Manipolazione mediatica: Ecco come avviene. Da una giornalista Rai

Giornalista

Manipolazione mediatica: Esiste eccome, e a dirlo è stata una giornalista Rai. Elisa Ansaldo denuncia la mala informazione dei Tg.

La manipolazione mediatica esiste eccome, ma che a dirlo fosse una giornalista Rai…Beh non lo avremmo mai pensato. La donna in questione è Elisa Ansaldo. Lei stessa ha reclamato e si è battuta per i diritti ad un’ informazione giusta e veritiera! Cosa che in Rai non accadeva e non accade neppure adesso!!
Nelle 2006 e nel 2007 conduce la sezione giornalistica durante le due edizione di Unomattina. Poi nel Settembre 2008 passa alla conduzione del TG1 della notte.

Il 25 maggio 2011, in polemica con il direttore Augusto Minzolini, annuncia il suo ritiro da conduttrice del TG1, contestando il fatto che esso violerebbe i più elementari doveri dell’informazione pubblica come equilibrio, correttezza, imparzialità e completezza dell’informazione seguendo di circa un anno la medesima decisione della collega di redazione e amica Maria Luisa Busi.

La stessa Elisa Ansaldo aveva affermato:Per motivi professionali e deontologici non ritengo più possibile mettere la faccia in un tg che fa una campagna di informazione contro”.
Solo nel 2013 torna alla conduzione del TG1 conducendo: prima l’edizione dell 17, poi quella delle 13:30. E’ proprio nel periodo della sua pausa giornalistica Rai che la stessa giornalista ha manifestato pubblicamente il suo disappunto nei confronti di una testata giornalistica, quale il TG1.

Privo di veridicità e fondamenti basati sulla lealtà alla notizia…
Insomma, la giornalista Elisa Ansaldo non le ha mandate a dire a nessuno e non ha accettato il modus operandi della Rai, in quanto non conforme alle leggi ma soprattutto determinato a celare, nascondere e modificare la notizia.

Ha reclamato il diritto all’informazione: un’ informazione corretta, integrale e non censurata. -In Rai si ha paura della notizia, e le cose accadono sempre dove noi non siamo…Nella case, nelle industrie, nelle carceri, nella aziende…Guarda caso noi siamo da un’ altra parte.” e continua polemizzando: -“Chi si poteva immaginare che le gente comune si trovava a combattere con la disoccupazione, i licenziamenti e la cassa integrazione.

Che esiste il problema del precariato nelle scuole. In vece no…Noi pensavamo che a voi questo non interessasse…Credevamo che voleste sentir parlare di Michele e Sbrina Misseri, Sara scazzi, e Yara… Insomma di tutto lo spettacolo montato intorno a queste povere ragazze”

Ascoltate l’intero intervento della giornalista Elisa Ansaldi e capirete mote cose…

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

1 Comment

  1. Avatar
    salvi.

    Che la stragrande maggioranza delle notizie date dai TG fossero controllate e manipolate per convenienza da parte politica.. ormai chi è che non lo sa… I responsabili di direzione, di redazione e che czz sono loro.. credono che hanno a che fare con un popolo di babbei… Questi signori.. si fa per dire venderebbero l’anima al diavolo.., per la poltrona non sanno neanche loro cosa sarebbero disposti.. Ma siamo nel 2000 e passa e la gente è più sveglia di quello che credono.. Che razza di società di ipocriti, approfittatori.. e falsi che va avanti….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *