Menu Chiudi

La videochiamata su WhatsApp che spia tutte le tue conversazioni

Ai tempi di oggi i social network e le app di messaggistica come WhatsApp sono indispensabili per la comunicazione a distanza. Questi strumenti vengono utilizzati sia per passatempo ma soprattutto per lavoro, specie il servizio di messaggistica WhatsApp, dove molte aziende, imprese, colleghi eccetera creano dei gruppi di lavoro per importanti comunicazioni.

WhatsApp videochiamata

Per non parlare del fatto che possiamo comunicare con una persona dall’altra parte del globo in pochi secondi utilizzando questi servizi. Ma questi strumenti hanno un grande problema che sembra come una montagna insormontabile: la privacy.

I bug nei sistemi per garantire la privacy

WhatsApp, Instagram e Facebook sono tra le applicazioni più importanti che lavorano costantemente e si battono per garantire nel miglior modo possibile la privacy dei propri utenti, ma nonostante gli sforzi enormi spesso questi sistemi presentano falle, o comunemente chiamati in linguaggio informatico “bug”, che permettono a malintenzionati di hackerare i profili di altre persone.

Si tratta di veri e propri virus informatici che in modo automatico rubano i dati di altri utenti della rete per vari scopi, dalle truffe a scopi commerciali o pubblicitari, o addirittura per spiare le conversazioni. Per quanto riguarda WhatsApp, da quando è nata l’applicazione, sono stati immessi nella rete molti messaggi che sono dei veri e propri virus che hanno compromesso l’app, e in molti casi addirittura bloccato i sistemi operativi degli smartphone.

Tutto ciò a causa, come sopra descritto, di falle nei sistemi che dovrebbero garantire la privacy, che hanno permesso a bot informatici di raggiungere molti utenti con i loro messaggi dannosi.

Videochiamate su WhatsApp contenenti virus informatico

Dopo il servizio di messaggistica, WhatsApp ha integrato la sua app con il servizio di videochiamata. Gli utenti hanno la possibilità di connettersi tra di loro anche in maniere visiva utilizzando la fotocamera dello smartphone. Ed è proprio su questo aggiornamento che gli hacker informatici hanno sfruttato un bug per immettere un virus anche in una semplice videochiamata.

Pochi mesi dopo l’aggiornamento che ha reso possibili le videochiamate su WhatsApp, l’azienda statunitense che ha sviluppato l’applicazione e quindi l’aggiornamento, ha reso noto che diversi utenti avevano ricevuto videochiamate contenenti un virus informatico in grado, in caso di risposta, di spiare tutte le conversazioni passate e future dell’utente.

Natalie Silvanovich, ricercatrice di sicurezza informatica del gruppo Google Project Zero ha rivelato che la falla presente in uno dei protocolli utilizzati da WhatsApp per fare videochiamate potrebbe permettere a un hacker di accedere direttamente nel nostro profilo e spiare tutte le conversazioni. Questo problema però riguarderebbe solo la versione WhatsApp mobile, mentre WhatsApp web ne sarebbe immune.

In pratica il pericolo si presenta solo in caso di risposta ad una videochiamata virus da smartphone. Per questo sarebbe meglio evitare di rispondere a videochiamate per le quali non si conosce il numero per scongiurare questo pericolo, poi successivamente bisognerebbe informarsi sull’origine della videochiamata, e in caso si trattasse di una persona conosciuta, richiamare.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *