Menu Chiudi

Il comune italiano che vende le case a 1 euro per un motivo ben preciso

In uno dei paesini italiani più belli è possibile acquistare case a 1 euro, un prezzo simbolico deciso dal comune per uno scopo ben preciso. Tutti i dettagli.

Alcuni comuni italiani hanno da tempo intrapreso una iniziativa che fa gola a molti potenziali acquirenti: vendere le case a 1 euro. Lo scopo ben preciso sarebbe quello di salvare dall’abbandono e dal degrado alcune abitazioni comunali. A prima vista questa scelta potrebbe sembrare deleteria per le casse comunali, ma non è proprio così.

Con questa iniziativa, molti comuni hanno beneficiato dell’aumento di popolazione e dell’apertura di nuove attività. Le case vendute a 1 euro infatti possono essere utilizzate sia come abitazioni private, sia trasformate in negozi. Con l’aumento dei cittadini residenti aumenta il giro d’affari per le attività locali, tutto molto semplice. Un beneficio a lungo termine, ma che almeno salverebbe molte strutture dall’abbandono e dal degrado più totale.

Nella maggior parte dei casi le case cedute a 1 euro sono da ristrutturare obbligatoriamente. Ci sono alcune regole che gli acquirenti sono tenuti a rispettare, che variano da comune a comune. Una di queste, uguale per tutti è che gli acquirenti hanno l’obbligo di avviare un piano di ristrutturazione che sia finalizzato alla ripresa e alla messa a nuovo della casa.

L’obiettivo è quello di provvedere a recuperare gli immobili che rischiano di diventare delle catapecchie abbandonate, di ridargli valore economico e reintegrarli sul mercato.

Il comune di Laurenzana vende case a 1 euro

Moneta da 1 euro - case a Laurenzana
Moneta da 1 euro – case a Laurenzana

Uno dei pochi comuni che hanno aderito all’iniziativa è Laurenzana, un paesino di 1 745 abitanti della provincia di Potenza in Basilicata. A Laurenzana  l’Amministrazione Comunale intende recuperare gli immobili abbandonati con particolare riguardo a quelli nel centro storico del paese. Questi immobili saranno destinati sia ad abitazione sia per la realizzazione di attività rivolte al turismo, commercio e artigianato.

Le case disponibili a 1 euro che il comune mette a disposizione sono antiche e suggestive. In mattoni, con barconi in ferro battuto e archi. L’obbligo che l’amministrazione impone agli acquirenti è quello di ristrutturarle con una spesa di almeno 20.000 euro. Prima di avviare i lavori, l’acquirente deve proporre al comune un progetto di restyling e ristrutturazione. Questi sarebbero gli unici due obblighi.

Le strutture messe a disposizione sono di varia grandezza, vanno dai 40 ai 150 metri quadrati, e sono tutte cedibili allo stesso prezzo di 1 euro, e alle condizioni sopra descritte. Una occasione unica ad esempio per  chi è in cerca di una abitazione e possiede un budget limitato, con il quale ci si può permettere solo di ristrutturare una casa, ma non di acquistarla a prezzo pieno.

L’offerta potrebbe fare gola anche a chi  è in cerca di una residenza estiva in un posto carino, suggestivo e tranquillo. Con poche migliaia di euro potrebbe ottenere tutto questo. Per chi avesse intenzione di acquistare una di queste case a Laurenzana, dovrebbe scrivere a comunelaurenzana@rete.basilicata.it, per ottenere maggiori informazioni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *