Menu Chiudi

Con questi accorgimenti mai più condensa sulle finestre dovuta all’umidità

In inverno in quasi tutte le case degli italiani si verifica il fenomeno della condensa sulle finestre dovuto all’umidità esterna e interna. Tuttavia questo fenomeno è risolvibile con alcuni accorgimenti semplici ed efficaci. Ve ne parleremo in questo articolo.

Condensa sulle finestre umidità
Condensa sulle finestre umidità – finestra bagnata

La condensa sulle finestre è un fenomeno che aumenta il livello di umidità in casa favorendo l’insorgenza di muffe e danneggiando mobili, intonaco, vernice, pavimenti eccetera.

La formazione della condensa sulle finestre è dovuta allo sbalzo termico caldo – freddo tra la parte esterna dei vetri e l’interno della nostra abitazione. In pratica l’aria calda presente all’interno dell’appartamento si condensa sui vetri freddi formando quelle fastidiosissime goccioline d’acqua (condensazione), e le finestre saranno sempre bagnate. Non a caso negli ultimi decenni si fabbricano finestre con il doppio vetro per fare in modo che la condensa si formi tra un vetro e l’altro senza entrare nell’appartamento.

In questo tipo di finestre sono presenti dei sali minerali tra un vetro e l’altro capaci di assorbire l’umidità scongiurando la formazione della condensa.
Nonostante ciò questo fenomeno può verificarsi ugualmente in alcuni casi. Vediamo di seguito alcuni accorgimenti utili per risolvere il problema.

Accorgimenti per evitare umidità e condensa sui vetri di casa

Il miglior metodo per scongiurare la formazione della condensa è prevenire il fenomeno e agire in tempo. Innanzitutto sarà necessario misurare il livello di umidità in casa con un igrometro, se questa è superiore al 50% bisogna intervenire.
Tenete presente che in inverno, se con il riscaldamento acceso abbiamo una temperatura interna di 20°C, l’umidità ideale dovrebbe aggirarsi intorno al 40%. Se si ha un valore tendente al 50%, molto probabilmente c’è qualcosa che non va.

Un fattore che innalza in numero di particelle di vapore acqueo nell’aria è sicuramente la condensa sui vetri. Vediamo alcuni accorgimenti utili per prevenire il fenomeno:

  • posizionare i termosifoni sotto le finestre;
  • istallare prese d’aria in ogni stanza dove vi è una eccessiva umidità e un aspiratore in bagno;
  • accendere sempre la cappa della cucina quando c’è qualcosa sul fuoco;
  • tenere la porta chiusa in cucina quando si hanno pentole sul fuoco e quella del bagno quando fate la doccia;
  • avere meno piante possibili in casa, il terriccio produce molta umidità;
  • posizionare un deumidificatore a base di sali minerali, o del sale grosso in una ciotola sotto ogni finestra;
  • non asciugare i panni in casa;
  • aprire spesso le finestre;
  • istallare infissi con doppio vetro se non ne avete.

Infissi con doppio vetro

Come sopra citato uno dei modi più efficienti (ma costosi) per risolvere il problema della condensa sui vetri è quello di istallare degli infissi con doppio vetro. Anche se non visibili ad occhio nudo, tra un vetro e l’altro in questa particolare tipologia di infissi sono presenti dei sali minerali in grado di assorbire l’umidità.
Con il tempo però l’effetto di tali sali minerali potrebbe svanire e quindi l’infisso potrebbe perdere la capacità di evitare la formazione della condensa.

Questo capita quando uno dei due vetri con il passare degli anni perde la sigillatura permettendo la fuoriuscita dei sali minerali. A questo punto si verificherà un fenomeno abbastanza grave: la condensa si formerà tra i due vetri senza la possibilità di rimuoverla o asciugarla con un panno. In tal caso non resta altro che sostituire i vetri o l’intero infisso.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *