Menu Chiudi

Il trattamento che blocca l’umidità di risalita una volta per tutte: alla portata di tutti

L’umidità di risalita è un fenomeno molto comune negli edifici, soprattutto in quelli con muri in cemento o in pietra. Si tratta dell’ascensione dell’acqua dal terreno verso l’alto, attraverso i muri e le fondazioni, causando danni alla struttura delle pareti e favorendo la formazione di muffe. Fortunatamente, ci sono diversi metodi, alcuni praticabili anche senza una particolare esperienza nel settore, che possono aiutare a prevenire la risalita dell’umidità sulle pareti di casa. Di seguito vi parlo di un metodo molto semplice ed efficace: la barriera chimica.

Cos’è una barriera chimica anti umidità e come funziona

Una barriera chimica è un prodotto chimico che viene utilizzato per impedire all’acqua di penetrare nelle fondamenta di un edificio. Esistono diverse tipologie di barriere chimiche, ognuna delle quali è formulata per rispondere a specifiche esigenze.
In generale, le barriere chimiche sono costituite da polimeri o resine sintetiche che, una volta applicate, formano una pellicola impermeabile sulla superficie delle fondamenta. Queste pellicole sono in grado di respingere l’acqua e impedirne il passaggio, proteggendo così le fondamenta dell’edificio dall’umidità di risalita.

Le barriere chimiche possono essere applicate sia all’interno che all’esterno delle fondamenta, a seconda delle esigenze. In alcuni casi, possono essere utilizzate da sole per proteggere le fondamenta, mentre in altri casi possono essere utilizzate in combinazione con altri metodi di protezione, come ad esempio il drenaggio o la impermeabilizzazione.
Le barriere chimiche sono una soluzione efficace per prevenire l’umidità di risalita, ma è importante scegliere il prodotto giusto in base alle proprie esigenze e seguire attentamente le istruzioni del produttore durante l’installazione.

Una volta applicata, la barriera chimica crea una pellicola protettiva sulla superficie delle fondamenta, impedendo all’acqua di penetrare. Se l’acqua cerca comunque di passare attraverso la barriera, viene respinta e scorre lungo la superficie delle fondamenta, fino a raggiungere il terreno esterno.

Come si installa una barriera chimica

L’installazione di una barriera chimica è un processo abbastanza semplice che può essere effettuato da un professionista o, in alcuni casi, anche dai proprietari dell’edificio.
La prima cosa da fare è preparare la superficie delle fondamenta, eliminando ogni traccia di sporco o polvere. A questo punto, si può procedere con l’applicazione della barriera chimica, che viene solitamente erogata sotto forma di liquido che viene spruzzato sulla superficie delle fondamenta.

Una volta che la barriera chimica è stata applicata, è importante lasciarla asciugare completamente prima di utilizzare nuovamente l’edificio. Se si seguono attentamente le istruzioni del produttore, l’installazione di una barriera chimica dovrebbe essere abbastanza semplice e veloce.

Il metodo dei fori nella parete

Umidità di risalita su parete
Umidità di risalita su parete © YouTube Bastamuffa

Un’altra metodologia per applicare una barriera chimica, molto più semplice e alla portata di tutti, contro l’umidità di risalita, è quella di utilizzare fori nella parete. In questo caso, si praticano dei fori nella parete a una certa altezza dal pavimento e si inseriscono dei tubi all’interno dei fori.

Successivamente, si fa passare la barriera chimica all’interno dei tubi, utilizzando una pompa o un altro sistema di erogazione. La barriera chimica viene quindi spinta fino in fondo ai tubi, dove viene rilasciata e forma una pellicola impermeabile all’interno dei tubi stessi.
In questo modo, la barriera chimica viene a contatto diretto con l’acqua che cerca di penetrare dall’esterno, impedendone il passaggio. Anche in questo caso, è importante seguire attentamente le istruzioni del produttore per garantire che l’installazione venga eseguita correttamente.

Come per qualsiasi altro metodo di applicazione di una barriera chimica, è fondamentale garantire che la superficie sulla quale si sta lavorando sia perfettamente pulita e asciutta prima di procedere con l’installazione. Inoltre, è consigliabile indossare guanti e occhiali protettivi durante l’installazione, in modo da evitare il contatto diretto con la barriera chimica.
I flaconi per creare la barriera anti umidità sono facilmente reperibili sul mercato sia nei negozi specializzati che online. Puoi consultare questa barriera anti umidità in crema-gel per trattamento ad iniezione mediante fori nella parete.

Di seguito riporto 2 video che mostrano come installare una barriera chimica mediante fori nella parete in due modi diversi. Buona visione.

Condividi su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *