Menu Chiudi

Tutto sui rischi, sintomi e contagio del coronavirus in Italia. Ciò che devi sapere per non contagiarti

coronavirus prevenzione sintomi

Il Nuovo Coronavirus, SARS-CoV-2, è arrivato in Italia, vediamo insieme cosa c’è da sapere su rischi, sintomi, trasmissione, prevenzione e stato di emergenza.
Vediamo insieme tutto quello che c’è da sapere sul nuovo coronavirus che è emerso dalla Cina.

Contagio

Per quanto riguarda il contagio il virus può essere trasmesso attraverso la saliva e altri fluidi emessi con tosse e starnuti, proprio come avviene con il raffreddore.
Il virus sopravvive per poco tempo fuori dall’organismo, ma il rischio contagio sussiste se si entra in contagio, in breve tempo, con un oggetto contaminato da una persona malata. Questo significa che possiamo acquistare oggetti provenienti dalla Cina poichè il lungo viaggio haormai ucciso il virus.

Il nuovo coronavirus sui trasmette da uomo a uomo e ha un periodo di incubazione di 10-14 giorni. L’organizzazione mondiale della sanità fa sapere che il fattore che misura la potenziale trasmissibilità del patogeno è stimato con un valore che va da 1,4 a 2,5, quindi per ogni malato si registrano due casi secondari-

Sintomi

I sintomi del nuovo coronavirus sono simili a quelli dell’influenza:

  • febbre,
  • tosse,
  • difficoltà respiratorie,
  • dolori muscolari,
  • confusione,
  • mal di testa.

Questi sintomi possono portare a:

  • polmonite,
  • sindrome rerspiratoria acuta grave,
  • morte nei casi più gravi (in soggetti con sistema immunitario indebolito, anziani e neonati).

La cura

Attualmente non esiste una cura specifica, ma i pazienti vengono trattati in base ai sintomi, quindi con anti infiammatori, analgesici e farmaci affini. anche se alcuni farmaci antiretrovirali contro l’HIV sembrano essere efficaci.

La prevenzione

Come per l’influenza possiamo ridurre il rischio di contagiare altre persone, ad esempio starnutendo preferibilmente tra braccio e avambraccio all’altezza del gomito, questa parte del corpo entra meno in contatto con le altre persone. In questo modo si riduce la potenziale diffusione del virus per contatto diretto (ad esempio stringendo le mani) e in modo indiretto, cioè lasciando tracce del virus su maniglie e altri oggetti condivisi. E’ molto importante anche gettare i fazzoletti utilizzati in un cestino chiuso.

Come lavarsi le mani

Fondamentale per la prevenzione è anche fondamentale lavarsi le mani frequentemente. Ecco come.
Utilizzare il sapone, meglio quello liquido della saponetta, e acqua corrente, preferibilmente calda. Il sapone liquido non è esposto all’ aria, e quindi non permette ai germi di proliferare, come invece può accadere sulla superficie della saponetta.

Applicare il sapone su entrambi i lati delle mani e strofinare sul dorso, tra le dita e nello spazio al di sotto delle unghie, dove si annidano più facilmente i germi, per almeno 20 secondi. Risciacquare abbondantemente con acqua corrente.
Asciugare le mani preferibilmente con carta usa e getta o con un asciugamano personale pulito.

Non toccare i rubinetti o maniglie con le mani appena lavate. Per chiudere il rubinetto usiamo una salviettina pulita, meglio se monouso.
Se non abbiamo a disposizione il sapone possiamo utilizzare i gel, schiuma o liquidi disinfettanti per le mani, soluzioni al 60-80% di alcol ai quali sono associate sostanze emollienti e umidificanti, che proteggono la cute delle mani.

La procedura di lavaggio è simile. Innanzitutto le mani devono essere asciutte, altrimenti questi disinfettanti non sono efficaci.
Mettiamo un pò di prodotto sui palmi delle mani, strofiniamo il dorso, tra le dita, e nello spazio al di sotto delle unghie fino a completo assorbimento.

Lo stato di emergenza

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha deciso di dichiarare lo stato di emergenza internazionale. In Italia il governo ha dichiarato lo stato di emergenza nazionale, bloccando tutti i voli da e per la Cina.

Video Di Zeina Ayache e Andrea centini per Fanpage.

Jedanews.com è anche presente su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI→ TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

1 Comment

  1. Avatar
    ugo mantovani

    Sempre interessanti le nozioni e procedure da eseguire per evitare contagi dal coronavirus e per evitarne la diffusione, grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *