Menu Chiudi

TASSA SU CALDAIA. Se non sei in regola con i versamenti c'è la sanzione! Attenzione

Tassa Caldaia Ne avevamo sentito parlare già tempo fa’ della tassa sulla caldaia, ma poi non se ne fece più nulla; oggi però, regione dopo regione è un dato di fatto e pian piano si mettono tutte in regola fino a far diventare questa tassa una cosa OBBLIGATORIA! E se non sei in regola con i pagamenti? Be…scatta la sanzione! E i controlli valgono sia per la caldaia che per i condizionatori. [banner]Personalmente mi è capitato di ritrovarmi sotto casa degli addetti al controllo i quali volevano entrarmi in casa per osservare se la caldaia del riscaldamento fosse in regola e non inquinasse. Se malauguratamente foste in difetto…Be la  munta è assicurata! Fortunatamente non ho caldaie in casa! Comunque, dati alla mano il costo della revisione di una caldaia può oscillare tra le 100 alle 200 euro, ovviamente in funzione della tariffa del vostro tecnico. E sperate che non ci siano problemi durante la revisione perché in quel caso i costi lievitano. Comunque fidatevi solamente dei tecnici che hanno delle qualifiche attestate.   Ma per chi c l’avesse e non ha dichiarato di averla? Chi deve avere il libretto d’impianto ? Ogni quanto devo far controllare una caldaia? Quanto costerà far controllare una caldaia? A quali sanzioni incorro se non faccio controllare la caldaia? Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

  • obbligatorio per gli impianti alimentati a combustibile liquido o solido, indipendentemente dalla potenza ovvero per quelli alimentati a gas (caldaie) di potenza maggiore od uguale a 35 kw il controllo deve avvenire almeno una volta all’anno;
  • 
obbligatorio per gli impianti a gas di potenza inferiore a 35 kw dotati di generatore di calore con anzianità di installazione superiore agli 8 anni e gli scaldabagni con generatore di calore ad acqua calda a focolare aperto installati all’interno dei locali abitati: il controllodeve avvenire almeno una volta ogni due anni;
  • obbligatorio per gli impianti di potenza inferiore a 35 kw con anzianità inferiore agli 8 anni e, comunque, non rientranti nelle precedenti categorie: il controllo deve avvenire almeno una volta ogni quattro anni.
RIFERIMENTI: –  http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/01/05/caldaie-obbligo-libretto-per-gli-utenti-regioni-non-catasto-per-i-dati/1314819/ –  http://www.economia-italia.com/2014/10/tassa-caldaia-condizionatori-libretto-impianto-costi-controlli.html]]>

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *