Menu Chiudi

La stampa tedesca tuona sull’Italia: “Presto sarà costretta ad uscire dall’euro zona”

Euro

[banner]Ormai tutto il mondo è in grado di vedere con i propri occhi la catastrofe Italiana e l’ inefficienza umana dei nostri politici. E’ talmente palpabile lo sfacelo, che adesso anche il giornale tedesco “Die Welt” tuona in merito alla nostra situazione e dice:

“L’ITALIA PRESTO USCIRA’ DALL’ EURO ZONA, NON CI SONO PIU’ I PRESUPPOSTI PER CONTINUARE”.

Stando a ciò che è stato riportato dal giornale più famoso in Germania, noi non abbiamo più i presupposti per poter restare a far parte dell’ unione monetaria, e sinceramente non lo abbiamo mai avuto! L’economia italiana si trova in una profonda depressione: dal suo apice del 2007, la produzione economica e’ crollata drasticamente al livello di 14 anni fa e la stessa produzione industriale e’ ai livelli degli anni ’80. L’industria e le attivita’ produttive continuano a morire: la disoccupazione giovanile e’ al 42 per cento. Per non parlare della disoccupazione negli over 40..Quello non è conteggiata nei dati e certamente farebbe impennare i dati drammaticamente!

Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

Ornai siamo un paese allo sbaraglio…Governati da ciarlatani che sono buoni sono a parlare e promettere cose che poi non possono e non vogliono mantenere!! Non ci sono proprio i presupposti per poterci considerare il “bel paese”…Forse lo era una volta…ma stiamo parlando dei tempi della lira…e da quando non c’è più, è finita ogna speranza di poter star bene! In tutto ciò, nonostante l’evidenza stia diventando innegabile, i nostri telegiornali non dicono nulla…Continuano a tacere facendo il gioco sporco voluto dagli stessi politici! L’unico loro intendo è quello di tenerci nascosta la verità per poter continuare a spremere le nostre tasche…continuando a farci pagare tasse illegittime e tasse dai costi vertiginosi…Per poi avere un servizio degno del terzo mondo e del tutto inefficiente! Il loro silenzio è complice e il nostro “non sapere” fa comodo a molti… In Italia, ormai vige la regola base che: PER IL BENE DI POCHI, DEVE REGNARE IL MALESSERE DI MOLTI…e quei “molti” siamo noi. Noi: popolo vessato e sfruttato, noi, popolo dimenticato!

L’Italia – arriva a scrivere il quotidiano tedesco – e’ uno dei motivi per cui la Bce ha gia’ perso la partita per la salvezza dell’eurozona, e si trova ora nel panico…
E questo vi sembra poco? O meglio, vi sembra normale?? Tatti sanno e ci prendono in giro…tranne noi!
Ormai l’ indebitamento italiano e’ arrivato a toccare una cifra record che fa davvero paure. Esso è pari al 135% del Pil e quest’anno potrebbe arrivare addirittura a sforare il tetto del 140%. Insomma, prospettive davvero floride per la nostre economia! L’obiettivo concordato ai negoziati sull’unione monetaria  è di un rapporto debito-pil del 60 per cento. In caso di inflazione zero, l’Italia dovrà raggiungere un avanzo primario del 7,% tale da farla sopravvivere affinchè gli interessi e quant’altro, possano essere utilizzati.

Ma è possibile che nessuno si sta rendendo conto di quanto grave sia la situazione Italiana!? Perché tutti si ostinano a far finta di niente?

Qui c’è in ballo la nostra sopravvivenze ma soprattutto la nostra libertà! Basta farci sfruttare. Basta essere zerbini di uno stato inefficiente! Non possiamo continuare ad ascoltare parole inconsistenti pronunciate da politici il cui scopo è quello di riscaldare poltrone. SI, perchè mentre l’Italia intera va a rotoli, loro si permettono di perdere tempo a fare votazioni prive di risultato, atte eleggere il capo del CSM…
Be sappiate che mentre voi giocate a fare le votazioni, noi moriamo di fame. Senza lavoro e senza speranza!
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *