Menu Chiudi

In erboristeria c’è un’alternativa naturale all’aspirina: La Spirea Ulmaria

spirea ulmaria aspirina

E’ proprio vero La natura ci riserva ogni cosa di cui abbiamo bisogno!

In pochi forse sanno che i produttori del farmaco si sono ispirati nel scegliere il nome “aspirina” a una pianta, la Spirea Ulmaria. La Spirea Ulmaria agisce proprio come l’aspirina svolgendo un’azione antinfluenzale, febbrifuga e diaforetica oltre che antinfiammatoria e antidolorifica. Una panacea, quindi, per chi viene colpito da un’influenza con i relativi sintomi, come dolore e indolenzimento alle ossa e ai muscoli, mal di testa, congestione, debolezza. 

E’ sufficiente assumere prima di coricarci un cucchiaio di fiori o sommità fiorite lasciati in infusione per dieci minuti nell’acqua di una tazza da tè, per scatenare una reazione molto simile a quella prodotta dall’aspirina, risvegliandoci magari tutti sudati ma anche sfebbrati. Non dimentichiamo, inoltre, che i farmaci sono un attentato per le cosce e i glutei femminili, in quanto alimentano ritenzione idrica e cellulite; al contrario la Spirea Ulmaria è una pianta indicata anche per questo tipo di problema.

Se l’influenza è accompagnata da una tosse fastidiosa che impedisce il riposo notturno, facciamoci preparare dal nostro erborista di fiducia una tisana con la Spirea e il Tiglio, magari con l’aggiunta di Sambuco. Aggiungiamo del miele di tiglio oppure di eucalipto per ottenere benefici maggiori.

Fonte : http://rimedinaturali.blogosfere.it

Tratto da: https://www.facebook.com/

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *