Menu Chiudi

La morte di Phillip Marshall,autore del libro”11 Settembre la verità”.Sapeva troppe verità

Phillip Marshall

L’uomo in questione di chiamava Phillip Marshall ed era uno scrittore investigativo. Evidentemente troppo scomodo per molti, vista la fine che ha fatto…
Un ex ufficiale americano dell’Agenzia di Sicurezza Nazionale ha rivelato che il giornalista investigativo Phillip Marshall venne eliminato dalla CIA, insieme a tutta la sua famiglia, in una operazione coperta per impedirgli di divulgare la verità su questi attacchi.
Solamente lo scorso anno si era cimentato in un’ impresa al quanto ardua: pubblicare il libro che aveva precedentemente scritto, riguardante il complotto sul 11 Settembre. Un vero libro bomba contenente una serie di scottanti rivelazioni.
Ovviamente ritenute scomode, vista la fine che ha fatto…Un libro troppo scomodo e al quanto pericoloso per l’interesse di grandi politici…
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

Il libro infatti è un vero e proprio atto di accusa nei confronti del ex presidente degli Stati Uniti, Bush e del governo saudita. In quanto furono ritenuti da lui i diretti responsabili dell’attacco kamikaze. Secondo Marshall essi furono responsabili del loro addestramento in questa missione distruttiva.
Il libro inoltre, riporta documenti ufficiali, che testimoniano e accertano che l’addestramento avvenne in California, Arizona e Florida, 18 mesi prima dell’attentato dell’11 settembre.
Il giornalista investigativo Phillips Marshall, è stato trovato in casa sua privo di vita. Accanto a lui, su un divano c’erano anche i corpi esanimi dei suoi 2 figli: Macaila Marshall, 14, e Alex Marshall, 17, tutti e 3 freddati da un unico colpo fatale alla testa. Secondo Madsen,ex ufficiale della Us National Security Agency nonché anoco di Marshal, la sua morte dei 3 è troppo dubbiosa e estremamente pinificata viste le modalità stesse di eliminazione. Infatti le 3 vittime, secondo Madsen,in realtà sarebbero state eliminate della Cia.
L’uomo, spiega che l’amico Phillip, negli ultimi anni della sua vita aveva effettuato molte ricerche sull’11 Settembre giungendo alla conclusione che la mente dietro agli attacchi era George Walker Bush in persona che li usò come uno strumento per effettuare un colpo di stato.
Madsen ha spiegato che la scena dell’orrendo crimine della Cia è stata ripulita ad arte da professionisti. Non un traccia, non un indizio…neppure il più misero! Tutto pulito come se non fosse stato commesso alcuno omicidio.

Ovviamente non serve fare allusioni…Già è tutto perfettamente chiaro. Certo è: arivare a fare ciò solo per fini politici ed economici personali…va al di là di ogni cosa! E’ inaccettabile e chi ha le colpe, pagherà un duro prezzo per la morte di miglia di persone innocenti”.
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

Foto tratta dal sito: http://www.novara-software.com/notizie/Phillip-Marshall.php

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *