Menu Chiudi

"La pedofilia posso capirla,l'omosessualità non lo so".Ecco come un prete giustifica i pedofili

prete che giustifica la pedofilia

“La pedofilia posso capirla,l’omosessualità non lo so”.Ecco come un prete trentino giustifica l’espandersi della pedofilia nella chiesa di oggi.VIDEO SHOCK

Spopola su internet sollevando comprensibile indignazione, in queste ore, il video di una trasmissione televisiva – L’aria che tira -, nel quale si vede un anziano sacerdote trentino che, di fatto, sembra giustificare la pedofilia. In effetti – anche se l’intervista diffusa, come si può ben notare, è esito di un “taglia e cuci” sospetto – alcune parole pronunciate sono gravissime, specie laddove il prete pare sostanzialmente attenuare la responsabilità di chi commette abusi sui minori facendo presente che «alcuni bambini cercano l’affetto che non hanno in casa e qualche prete può anche cedere», tanto è vero che l’Arcidiocesi di Trento – oltre a dissociarsi – ha subito annunciato la revoca di ogni incarico. Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

Ciò che non torna sulle parole del prete è che non c’è nesso tra l’affetto e l’abuso sessuale di un bambino….Come si fa a cedere sessualmente mentre si da soltanto affetto ad un bambino? Come un uomo di Chiesa possa essersi spinto fino a considerazioni così allucinanti?

[banner]Forse la risposta è nel suo modo di essere, infatti l’uomo risulta essere un anziano in forte stato di confusione mentale. infatti alcuni fedeli della sua parrocchia hanno dichiarato che costui – in passato soprannominato don Valvola per un’antica passione per l’elettronica, su cui più volte si è ironizzato – oltre ad essere avanti con gli anni, con una formazione approssimativa e ad avere problemi di salute, non è (più) parroco e comunque era già noto per uscite spiazzanti; una volta, per dire che personaggio sia, parlando di un dogma s’inventò «gli spermatozoi dello Spirito Santo»: il livello è questo. Non a caso, fino a ieri, si limitava solo a portare la comunione agli anziani e, ogni tanto, a celebrare qualche Messa: nulla di più. Tutto ciò – sia chiaro – non giustifica le sue dichiarazioni; tuttavia porta a domandarsi se il problema sia più di un cattivo clero o di un cattivo giornalismo che si serve della confusione mentale di un anziano per riscaldare la minestra dell’anticlericalismo e per istigare indignazione tra i fedeli e la chiesa cattolica. Fonte di riferimento: http://giulianoguzzo.com/2015/10/07/il-cattivo-giornalismo-sul-prete-che-giustifica-la-pedofilia/  ]]>

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *